San Pietro in Casale: striscioni alle scuole contro lo spettacolo 'gender fluid'

Apparsi nella notte Striscioni contro "Fa'afafine", lo spettacolo che racconta la storia di Alex, un adolescente in cerca della sua identità sessuale

Foto M. Polazzi

Non si placano le polemiche contro lo spettacolo "Fa’afafine", lo spettacolo che racconta la storia di Alex, un adolescente in cerca della sua identità sessuale, che si terrà a Castello d'Argile il 31 gennaio.

Alcuni striscioni di protesta sono apparsi nella notte nei pressi della scuola Gianni Rodari di San Pietro in Casale. Da quanto si apprende, anche i genitori contestano la scelta della dirigente, così avrebbero chiesto di poter scegliere se far partecipare o meno i loro figli a queste rappresentazioni teatrali, ma la risposta sarebbe stata che progetto è inserito nel POF - Piani Offerta Formativa e che non possono rinunciarvi.

"I genitori devono essere informati preventivamente di questi spettacoli e devono poter scegliere se far partecipare i propri figli a queste rappresentazioni teatrali - ha detto a Bologna Today il consigliere leghista di San Pietro in Casale Mattia Polazzi che ha segnalato il blitz alle scuole - abbiamo già sollevato in Consiglio comunale la problematica un anno fa, purtroppo il PD non ha mai preso in considerazione le nostre proposte, speriamo che la dirigente scolastica ascolti tutti i genitori e non solo quelli vicini al PD". 

Intanto, mercoledì prossimo, la direttrice dell'istituto comprensivo convocherà i genitori per discutere della sua decisione di far partecipare anche i bambini di tutte le scuole elementari di San Pietro allo spettacolo. 

"FA' AFAFINE - MI CHIAMO ALEX E SONO UN DINOSAURO". Lo spettacolo si è aggiudicato il 'Premio scenario infanzia' 2014, il Premio Infogiovani' 2015 e 'Eolo award' 2016. Con testo e regia di Giuliano Scarpinato, ha ricevuto anche il patrocinio ufficiale di Amnesty International - Italia "Per aver affrontato in modo significativo un tema particolarmente difficile a causa di pregiudizi ed ignoranza, rappresentando con dolcezza il dramma vissuto oggi da molti giovani".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Il dramma vissuto da molti giovani ???? Ma che state a di. Certo che come lobby in parlamento e nella cosiddetta cultura è seconda solo a quella degli avvocati.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Orfeo Orlando, un attore bolognese a Cannes: 'Tanta apprensione, poi gli applausi'

  • Cronaca

    Ammazza la moglie e si rifugia a Bologna: arrestato dalla Squadra Mobile

  • Cronaca

    'Il Governo premia chi non paga': il Comune di Bologna non 'condona' i debiti

  • Cronaca

    In casa oltre 10 chili di droga: scovati 'ingrossi' in centro e in via Zanardi

I più letti della settimana

  • Incidente a Pianoro, frontale Lamborghini-Minicooper: Futa bloccata

  • Ragazza travolta dal bus: è grave in ospedale

  • Il Giro d'Italia torna nel bolognese: le modifiche alla viabilità

  • Incidente a Castenaso: bambino investito sulle strisce in via Nasica

  • Incidente in porta Sant'Isaia: donna travolta e ferita dal bus, rischia una gamba

  • Lutto a Castenaso, è morto Patrick: Bologna si mobilitò per lui

Torna su
BolognaToday è in caricamento