Viaggi, canzoni, lavoro, e comfort food: il cuore degli emiliano-romagnoli “batte” così

Gli uomini soffrono per amore, single e millennials si consolano con frutta secca e pistacchi: una ricerca di American Pistachio Growers esplora le emozioni e la salute del cuore degli emiliano-romagnoli

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Il cuore degli emiliano-romagnoli batte per i viaggi (34,1%) e canzoni (22,6%), si preoccupa soprattutto per il lavoro (56,4%) e si consola con una bella fetta di torta (42,7%), ma si tiene in salute camminando (56,3%) e sgranocchiando frutta secca (37,6%): lo rivela una ricerca realizzata da mUp Research nel mese di dicembre per conto di American Pistachio Growers che per San Valentino ha chiesto agli italiani e in particolare agli emiliano-romagnoli (*), come vivono le emozioni e la salute dell’organo che decreta lo stato della nostra felicità. I pistacchi, sono un Superfood che vanta innumerevoli proprietà benefiche sulla salute cardiovascolare; come afferma la nutrizionista, Martina Donegani, i pistacchi sono molto ricchi di fitosteroli, sostanze utili per abbassare i livelli di colesterolo, con effetto protettivo nei confronti delle malattie cardiovascolari. Anche la ricchezza di acidi grassi buoni, polinsaturi e monoinsaturi, rende questi piccoli semini tra i migliori amici che il nostro cuore possa trovare, senza dimenticare l'ulteriore effetto protettivo esercitato dagli antiossidanti contenuti in abbondanza nei pistacchi. • Cosa fa battere di più il cuore? I viaggi emozionano, lavoro e famiglia fanno preoccupare, gli uomini soffrono per amore Viaggi (34,1%) e canzoni (22,6%) regalano le emozioni più intense tra gli intervistati emiliano-romagnoli; i problemi di lavoro sono quelli che preoccupano più di 1 emiliano-romagnolo su 2 (56,4%), mentre la famiglia è il chiodo fisso del 21,6% degli emiliano-romagnoli. Al terzo gradino del podio, ci sono le pene d’amore (19,4%), per chi ha problemi di cuore, il conforto degli amici è spesso la soluzione prediletta (32%), al secondo posto si trova lo sport, il 22% degli intervistati, infatti sfogano la loro amarezza tenendosi in forma. Sull’ultimo gradino del podio, l’ingozzarsi di cibo: 1 emiliano-romagnolo su 5 affoga i suoi dispiaceri nel cibo (20%). • Salute del cuore, alimentazione e sport: vincono frutta secca, i pistacchi in particolare e lunghe passeggiate Quando si parla di cibi salutari per il cuore, la frutta secca – ricca di grassi “buoni” polinsaturi e monoinsaturi – secondo la survey, è l’alimento largamente preferito da più del 37% degli emiliano-romagnoli, superando significativamente altri cibi amici del cuore come mirtilli (18,9%), sgombro (16,8%) e cereali integrali (13,4%). Fra le attività aerobiche salutari per il cuore, la camminata è di gran lunga la più gradita: più di 1 emiliano-romagnolo su 2 (56,3%), preferisce tenersi in forma passeggiando. Solo poco più di 3 «sportivi» emiliano-romagnoli su 10 (35,5%) affermano di conoscere gli effetti positivi del pistacchio se assunto dopo l’attività sportiva: ma oltre il 90% sceglierebbe i pistacchi come snack e oltre 1 su 4 lo farebbe per le loro virtù nutrizionali. • Il cuore si scalda a tavola! Come comfort food “consolatorio”, i dolci sono senz’altro la tipologia di alimento più «vicina» al cuore degli emiliano-romagnoli (42,7%), seguono un bel bicchiere di vino/champagne, scelto da quasi 1 emiliano-romagnolo su 4 (24,3%), frutta secca (11,7%) e solo fuori dal podio il tradizionale piatto di pasta (10,4%)

Torna su
BolognaToday è in caricamento