Sana: dalla cura vegetale per animali ai tortellini gluten-free, 7 cose da non perdere

La 'mappa' della fiera del biologico e del naturale al via oggi a BologaFiere. Ecco le novità e LE curiosità da non perdere

Ufficialmente aperta da questa mattina la 28esima edizione del Sana, Salone internazionale del biologico e del naturale propone. Cinque interi padiglioni danno spazio al meglio del mercato: oltre 800 aziende presenti suddivise nei tre settori della manifestazione: Alimentazione biologica con tutto l’universo food certificato/ Cura del corpo naturale e bio con prodotti e servizi per il personal care / Green Lifestyle, per chi è interessato a uno stile di vita ecologico, sano e responsabile.

Al taglio del nastro, oltre al presidente Bologna Fiere Franco Boni, presenti Andrea Olivero, Vice Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali; Simona Caselli, Assessore all’agricoltura, caccia e pesca - Regione Emilia-Romagna, Paolo De Castro, Coordinatore Comagri - Commissione agricoltura del Parlamento UE; Paolo Carnemolla, Presidente FederBio - Federazione italiana agricoltura biologica e biodinamica; Mario Guidi, Presidente Confagricoltura, Confederazione generale dell’agricoltura italiana; Dino Scanavino, Presidente CIA - Confederazione italiana agricoltori e delle Autorità locali; Luisa Guidone, Presidente del Consiglio Comunale di Bologna.

“Il bio è la svolta della sostenibilità – ha dichiarato il Vice Ministro Andrea Olivero inaugurando l’edizione 2016 di SANA - il settore ha raggiunto la sua maturità e contribuisce in maniera rilevante alle politiche di sostenibilità. I dati parlano chiaro e sono in linea con gli obiettivi del Piano Strategico Nazionale: la crescita di SAU biologica ha raggiunto un milione e mezzo di ettari, le vendite, in costante crescita, segnalano il consolidamento sul mercato nazionale, accompagnato anche da un trend positivo per l’export. La cultura del biologico appassiona i consumatori sempre più attenti e consapevoli delle loro scelte alimentari”.

Oltre alla manifestazione nel padiglioni della fiera di Bologna, tanti anche gli eventi collaterali legati al salone: si chiama Sana City il programma include oltre 160 eventi tutti sparsi per la città. 

Ecco 7 cose da non perdere al Sana di Bologna: 

IL PRIMO TORTELLINO BIOLOGICO SENZA GLUTINE NE LATTOSIO. Al padiglione 26 del Sana la versione gluten-free del nostro amatissimo tortellino. Presentato dalla  Start Up GustaMente, rappresenta una novità anche perchè oltre ad essere biologico e privo di glutine, è anche privo di lattosio. “Il Tortellino GustaMente è ottenuto da Taste Italy nel pieno rispetto della tradizione gastronomica italiana, ma con una rigida declinazione salutistica che ne esalta il gusto – dichiara il presidente Antonio Montanini – e per questo motivo si è recentemente aggiudicato l’importante riconoscimento di prodotto più innovativo a livello internazionale nella sua categoria. Tutti gli ingredienti sono naturali e provengono dai territori di origine, come il Prosciutto Crudo di Modena DOP, la Mortadella di Bologna IGP e il Parmigiano Reggiano DOP”.

Padiglione 26, stand C130

Potrebbe interessarti

  • Forno a microonde: fa veramente male alla salute?

  • Un faro in montagna? Esiste a Gaggio Montano

  • Amanti del vinile? 4 imperdibili negozi a Bologna

  • 7 alimenti che fanno ingrassare invece che dimagrire

I più letti della settimana

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Nuova rotta Ryanair: da Bologna a Kutaisi due volte a settimana

  • West Nile, zanzare positive a San Giovanni in Persiceto

  • Concorsi pubblici, Unibo cerca 57 amministrativi: c'è tempo fino al 5 settembre

  • Incidente sulla A14: scontro tra auto due morti e tre feriti

  • San Lazzaro, azzarda un'inversione e provoca incidente: incastrato dalle telecamere

Torna su
BolognaToday è in caricamento