Malori e dissenteria a Sant'Agata, interviene il Sindaco: "Non è colpa dell'acqua"

Picco di casi di dissenteria nel paese della Bassa, ma dagli esami di Ausl e fornitore non risulterebbero agenti patogeni nella rete di fornitura di acqua pubblica

Un picco di casi di dissenteria a Sant'Agata Bolognese sta destando preoccupazione tra i residenti, tanto da fare intervenire il Sindaco Giuseppe Vicinelli per smentire le voci secondo cui la fonte della contaminazione sia l'acquedotto pubblico.

Sono una trentina infatti i casi riportati di infezione alle vie intestinali, che si sono manifestate con i sintomi della diarrea, per altrettanti residenti nel paesino della bassa. Alcuni singoli casi sono stati certificati da Ausl come infezione da un parassita protozoo come Giardia intestinale. La cosa si è diffusa sui social, ed è bastato che qualcuno sospettasse dell'acqua del rubinetto -una forma di diffusione del patogeno peraltro ricompresa nelle lettere consegnate ai genitori di alcuni bambini colpiti dall'infezione, assieme ad altre- per amplificare la psicosi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ad oggi ci è stato comunicato che tutti i campioni esaminati hanno dato esito negativo" si legge in una nota del comune di Sant'Agata. "Le cause  -continua la nota- sono in corso di accertamento e gli esiti saranno resi noti il prima possibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

Torna su
BolognaToday è in caricamento