Furto in abitazione a Sant'Agata: ladri traditi da una scia di sangue

Seguendo la scia i Carabinieri sono arrivati a un’abitazione e a incastrarli

Un 34enne casertano e un 38enne napoletano, sospettati di aver commesso un furto aggravato in abitazione, sono sotto stato di fermo. 

Venerdì mattina, un 53enne di Sant’Agata Bolognese ha chiamato i Carabinieri per informali di aver subito un furto in abitazione di quattro orologi e un televisore, in casa aveva trovato anche del sangue, probabilmente una ferita che si erano procurati tagliandosi con i vetri della porta finestra frantumata durante l’irruzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ed è seguendo la scia di sangue che i militari di Sant'Agata sono arrivati a un’abitazione distante un centinaio di metri e a incastrare i due campani, che oltre a essere feriti, sono stati trovati in possesso della refurtiva. Il 38enne è stato trasportato, sempre in stato di fermo e quindi piantonato, presso una struttura sanitaria, mentre il casertano è stato rinchiuso in carcere. In attesa di ulteriori accertamenti investigativi, i Carabinieri hanno deciso di applicare la misura restrittiva del fermo dopo aver appurato che la prossima settimana i due si sarebbero trasferiti all’estero per “motivi di lavoro”. 

FURTI IN CASA: I CONSIGLI DELLA SQUADRA MOBILE 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid -19: dove e come fare il test sierologico a Bologna

  • Riaprono i confini, controlli serrati in autostrada: maxi-sequestro di Vespe rubate in A1

  • Pianoro, tragico incidente lungo la Futa: morto un giovane motociclista

  • Tragedia a Loiano: travolto da un tronco, muore a 43 anni

  • Maxi rissa in Piazza Verdi, volano pugni e bottiglie: "Un inferno mai visto prima"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, calo contagi e casi attivi: guarito oltre il 73% dei contagiati

Torna su
BolognaToday è in caricamento