Scaricato dall'auto, morto in strada: è giallo

A chiamare i soccorsi un testimone oculare. La procura di Ferrara apre un fascicolo

Sarebbe stato scaricato da un'auto, per poi morire in strada. Mistero sulle circostanze della morte di un uomo, non identificato, di presunte origini europee, sui 45-50 anni, trovato esanime ieri sera tardi dalla polizia a Ferrara, in corso Primo maggio. La polizia estense sta facendo accertamenti: a chiamare i soccorsi sarebbe stato un testimone oculare.

In base alle sue dichiarazioni sembra che l'uomo fosse in auto in compagnia di un altro soggetto, quando a un certo punto sembra si sia sentito male. Dopo qualche tentativo di rianimarlo, lo stesso soggetto alla guida del mezzo avrebbe buttato fuori il deceduto dal veicolo per poi allontanarsi subito dopo. A nulla sono valsi i tentativi di rianimare il 50enne, che è poi spirato.

In base a un primo esame medico il deceduto, trovato in tuta e senza documenti, non presenta segni sul corpo riconducibili a morte violenta. Il medico legale ha avuto disposizione per effettuare l'autopsia. Del pari si sta cercando di risalire alla persona a bordo dell'auto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento