15 aprile sciopero generale: presidio alle 10 in Piazza Roosvelt

Per venerdì 15 aprile confermata la mobilitazione nazionale indetta da Cub (Confederazione Unitaria di Base) e Cobas. "La Giornata della Collera" per dire no alle bombe e alle guerre. Mezzi pubblici a rischio

Tutte le categorie di lavoratori pubblici e privati aderenti di qualsiasi nazionalità si fermeranno venerdì 15 aprile per la “Giornata della Collera”. In attuazione di quanto prescritto dalla normativa di legge, sono state attivate le procedure tese ad assicurare durante lo sciopero servizi minimi essenziali e prestazioni indispensabili. A Bologna il presidio è fissato per le ore 10,00 davanti alla prefettura in Piazza Roosvelt.

TRENI. Per le ferrovie il fermo comincerà alle 21 di giovedì 14 aprile e terminerà alle 21 del 15 aprile. Trenitalia garantisce i servizi minimi del trasporto locale nelle fasce orarie di maggiore frequentazione (dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00 dei giorni feriali).

6 MAGGIO. Secondo il calendario delle agitazioni pubblicato sul sito del Ministero dei Trasporti, il 6 maggio si verificherà un altro sciopero generale dei trasporti che coinvolgerà il personale del settore aereo per 4 ore: dalle 10 alle 14. Le ferrovie, invece, si fermeranno dalle 14 alle 18, mentre il trasporto pubblico locale subirà dei fermi con modalità territoriali diverse. Nel settore marittimo le navi subiranno un ritardo di 4 ore nella partenza.

BASTA BOMBE E GUERRE DI CLASSE. Il progetto della Cub (Confederazione Unitaria di Base)  è il tentativo di riunificate le diverse posizioni sindacali caratterizzate da un maggiore radicalità nella difesa dei diritti dei lavoratori e lo sciopero generale di venerdì è stato denominato “Giornata della collera”, organizzato in collaborazione con il Comitato immigrati in Italia e caratterizzato dallo slogan “Basta bombe e guerre di classe”.

CUB. Nato nel 1992, è il più importante sindacato di base operante nel nostro paese ed è presente nel CNEL (Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro i cui componenti sono designati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri prendendo a base la rappresentatività).  Organizza oltre 706.802 tra lavoratori dell’industria, dei servizi, del pubblico impiego, gli inquilini e i pensionati, ed è composta dai seguenti sindacati di base: FLMUniti (metalmeccanici, telefonici, energia); FLAICA (commercio, industria alimentare, igiene urbana, pulizie, servizi), ALLCA (chimici, energia, farmaceutici, plastica, gomma), CUB-Edili, CUB-Scuola, CUB-Informazione, CUB-Pensionati, CUB-Sanità, CUB-Tessili, CUB-Trasporti Aereoportuali, Cobas_pt-CUB, Fiap, FLTUniti (trasporto); CUB pubblico-impiego (pubblico impiego); SALLCA-CUB (Credito e Assicurazioni), Unione Inquilini (casa e territorio)

 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Morto in solitudine, gli amici si mobilitano per trovare i parenti: "Ivan se lo meritava"

  • 130 kg di droga sequestrati, raffica di arresti: base logistica a Castel Maggiore

  • Bolognina, chuso forno in via Tibaldi

  • Corticella: perde conoscenza sul bus 27, poi gli insulti e le minacce

Torna su
BolognaToday è in caricamento