Sciopero della sanità pubblica: i camici bianchi incrociano le braccia

Un primo fermo di 24 ore, che potrebbe ripetersi dopo due settimane

Il 9 novembre stop dei medici della sanità pubblica che lamentano l'insufficienza dei fondi per il rinnovo dei contratti. Uno sciopero che, fanno sapere, potrebbe ripetersi anche il 23 del mese entrante. 

Benchè siano in atto una serie di incontri al Ministero della salute, l'astensione dal servizio di 24 ore ma è stata confermata, sarà comunque garantita la continuità delle prestazioni indispensabili.

Si fermerà il personale medico e sanitario, veterinario, tecnico e amministrativo del Servizio Sanitario Nazionale.

Le organizzazioni sindacali, tra cui l'Anaao e la Fp Cgil, saranno anche in piazza il 17 ottobre davanti a Montecitorio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Incidente a San Lazzaro: 20enne investito sulle strisce

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Lutto in città, se ne va la mitica 'Agnese delle cocomere'

  • Incidente a Sasso: scontro camion-corriera, passeggeri bloccati vicino il bordo della rupe

Torna su
BolognaToday è in caricamento