Sciopero della scuola e presidio il 14 febbraio: lezioni a rischio

Presidio dalle 9.30 in via Castagnoli, davanti all'Ufficio Scolastico Regionale

Il 14 febbraio si ferma la scuola. Il sindacato di base SGB ha infatti proclamato uno sciopero con presidio dalle 9.30 in via Castagnoli, davanti all'Ufficio Scolastico Regionale.

"Nel giro di pochi anni la questione del precariato storico tra i docenti si è aggravata notevolmente - fanno sapere dal sindacato - e i numeri sono diventati allarmanti (circa 1/5 di tutto il personale è precario). Le possibilità di lotta sono state scoraggiate, frammentando il comparto con continue riforme del reclutamento, mirate più a favorire profitto per i venditori di titoli che la qualità dell’istruzione, che hanno messo gli uni contro gli altri i precari e hanno alimentato la logica dei ricorsi. L’accesso all’insegnamento per i neo laureati è stato fatto diventare un percorso ad ostacoli costosissimo e senza prospettive sicure. Il tutto per ottenere un lavoro pagato sempre meno e sfruttato sempre più. Per il rinnovo del contratto, scaduto da oltre un anno, sono previste risorse assolutamente insufficienti ed un iter che
lascerà gli stipendi al palo per almeno un altro anno".

Per il sindacato, si tengono bloccati gli organici di diritto, si gonfiano quelli di fatto (con 170.000 supplenze annuali solo quest’anno) e si riducono all’osso quelli del personale ATA, mettendo i nostri studenti in situazioni di continuo rischio e disagio.

I motivi dello sciopero vanno dall'assunzione di tutti i precari con almeno 3 anni di servizio e formazione in carico alle istituzioni, all'equiparazione delle condizioni economiche e normative del personale precario ai docenti di ruolo, agli aumenti salariali e a quelli adeguati degli organici di docenti e ATA.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Coordinamento Precari/-ie Scuola di Bologna e Modena e il Sindacato Generale di Base dell’Emilia Romagna, unendosi al Coordinamento precari autoconvocati e ad altri sindacati di Base, chiamano tutti i lavoratori e le lavoratrici a riprendere l’iniziativa, a partire dall’adesione allo sciopero del 14 febbraio e partecipando alla manifestazione di Bologna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

Torna su
BolognaToday è in caricamento