Scontri tra tifosi basket, ferito a una mano: denunce e Daspo per otto

La Digos ha concluso le indagini sui fatti del febbraio scorso, quando vicino a un locale scoppiò il parapiglia

Tre dita della mano destra con amputate tre falangi. E' questa la conseguenza della rissa tra tifosi Virtus e Fortitudo, andate in scena lo scorso 2 febbraio. Una rissa -stando a quanto ricostruito dalla Digos- provocata dal gruppo Fortitudo, che nel parapiglia avrebbe scambiato il ragazzo poi ferito per un tifoso della squadra avversaria, poiché in compagnia di un noto tifoso Virtus.

La vittima, colpita da un petardo che gli è poi scoppiato in mano mentre si riparava, era in compagnia appunto nei pressi di un locale noto ritrovo del tifo Vu nere. Secondo le testimonianze raccolte dalla polizia il gruppo dei 'fortitudini', facente parte della Fossa dei leoni, avrebbe inizialmente aggredito i due ragazzi, per poi scagliare loro addosso oggetti, tra cui poi il petardo del ferimento.

Per questo gesto, sono stati denunciate otto 8 persone, tra i 19 e i 42 anni, responsabili di lesioni gravissime pluriaggravate in concorso, con conseguente emissione del D.A.Spo. data la connessione del fatto con le dinamiche ultras attinenti alle manifestazioni sportive.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Maltempo: allagamenti e smottamenti, fiumi esondati e oltre 300 persone evacuate

  • Maltempo: massimi livelli di allerta a Budrio, Castel Maggiore e Malalbergo, salvata coppia

  • I Mercatini di Natale a Bologna: il calendario 2019

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Truffa dei bancomat, continua il raggiro del 'finto accredito'

Torna su
BolognaToday è in caricamento