Sesso in pieno giorno al parco di Villa Cassarini

SEGNALAZIONE. Sono stati allertati i Carabinieri che hanno invitato la coppia ad allontanarsi

Sesso orale in pieno giorno nel Parco di Villa Cassarini. L'episodio è stato segnalato sulla pagina web "Riprendiamoci Bologna", che raccoglie le segnalazioni e gli sfoghi dei cittadini. 

Il parco pubblico, che si trova lungo i viali, all’altezza di Porta Saragozza, è molto frequentato anche dai bambini che lo percorrono in bicicletta. Erano frequentati i giardini anche al momento in cui la coppietta - immortalata da un cittadino - si abbandonava ai bollenti spiriti. Chi ha scattato la foto, riferisce anche di aver allertato le forze dell'ordine, che sono poi intervenute e hanno invitato la 'focosa' coppia ad allontanarsi.

La passione irrefrenabile aveva già colpito altre volte in città: effusioni bollenti per una giovane coppia, sorpresa ad aprile dell'anno scorso in via Del Guasto: "La prendo sul ridere, ma era pomeriggio e che facevano rumore" aveva detto una residente. 

A fine agosto, un uomo completamente nudo aveva usato a mo' di doccia la fontanella del parco di via Martiri della Libertà a Casalecchio di Reno, mentre a luglio un altro soggetto, sempre in costume adamitico, aveva utilizzato un tubo lungo i binari, alla stazione, ed era stato filmato

Un 50enne era stato denunciato a luglio dell'anno scorso perchè nudo, e con atteggiamento "esuberante" si aggirava in via di Corticella, facendo gestacci all'indirizzo degli autobus in transito. 

Nudi anche in bici? Ebbene sì: un 27enne era stato stato visto pedalare serenamente sulla sua bicicletta, nudo, in zona Porta San Felice, mentre un 42enne era stato denunciato perchè si aggirava in viale Masini completamente nudo.

CODICE PENALE. Il reato di "atti osceni in luogo pubblico" è stato depenalizzato proprio nel 2016 ed è soggetto a una sanzione amministrativa che va dai 5mila ai 30mila euro. Rimane la pena della reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi "se il fatto è commesso all'interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori e se da ciò deriva il pericolo che essi vi assistano". (art 527 c.p.). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 29 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 30 marzo: contagi +412, 95 morti

  • Coronavirus: autocertificazione, ecco il nuovo modello. Scaricalo qui

  • Cornavirus Emilia-Romagna, bollettino 27 marzo: contagi +772, altri 93 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento