Sicurezza Bologna, reati in lieve calo ma aumentano droga, violenze sessuali e rapine

Bologna ancora nella top ten, ma fuori dal triste podio, soppiantata dal balzo di Firenze. Media nazionale in calo del 2,4 per cento, stesso trend da cinque anni consecutivi, boom stupefacenti

Calano i reati a Bologna. Secondo le statistiche elaborate da IlSole24Ore le Due Torri tra il 2017 e il 2018 hanno conosciuto un calo dei delitti denunciati dell'1,8 per cento, con media nazionale del 2,4. Sono 6233,7 denunce ogni 100mila abitanti in 12 mesi, tra furti, rapine, estorsioni e altri delitti, per un totale 63,248 denunce in un anno, tra il 2017 e il 2018 in tutta l'area metropolitana, città e provincia.

Con questa tendenza, un calo che sta andando avanti ininterrotto -così come quello nazionale- da ormai cinque anni a questa parte, Bologna scende dal podio delle città con più reati denunciati, scalzata da Firenze al terzo posto, subito dietro le ormai consolidate Milano e Rimini.

Classifica reati, il trend dei crimini denunciati a Bologna

Le Due Torri 'svettano' per denunce su violenze sessuali, frodi informatiche, rapine, furti in negozi e ristoranti, furti in abitazione, furti con destrezza e borseggi.

Bologna terza per denunce di violenze sessuali, con 151 episodi e la terza posizione tra le province italiane. Sugli stupefacenti posizione 23 con 785 denunce, 77 ogni 100mila abitanti. Il dato è purtroppo in rialzo del 36% rispetto all'anno precedente. Tante anche le frodi informatiche: settimo posto in classifica con 4179 denunce, circa 411 ogni 100mila abitanti, in rialzo del 12,3 per cento.

Reati a Bologna: risalgono violenze sessuali, furti in abitazione e rapine

Non tutte queste tipologie sono in calo, anzi: furti semplici -5 %, furti in esercizi commerciali, -6,4%, ma i furti in abitazione aumentano del 2,4%, 536 denunce ogni 100mila abitanti, nel complesso oltre 5mila casi in un anno.

Balzo vero e proprio per le rapine, anche se gli episodi assoluti sono bassi. Bologna è ottava nella classifica nazionale, con 67,81 rapine ogni 100mila abitanti, un salto in avanti del +15,6% rispetto a un anno fa. Per fare un confronto, Milano -seconda nel ranking- registra una flessione del 13,9% a quota 101,22.

A metà classifica il capoluogo felsineo per furti di autovetture, estorsioni e associazioni per delinquere. Va detto che per queste ultime categorie le denunce sono in termini numerici molto esigue: ad esempio per quanto riguarda le estorsioni, sono registrate 'solo' 189 denunce in tutto l'anno.

Va meglio, per chi vive nella città metropolitana, con omicidi, incendi, riciclaggio e usura. Infine, migliora il dato sui reati collegati agli stupefacenti. Posizione 23 per Bologna, con 77 denunce per 100mila abitanti, con 785 casi in tutta la città metropolitana.

crimini bologna 2018-2

(Fonte: IlSole24Ore)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • "Appropriazione indebita": sequestrati 100 immobili a Bologna

  • Grande Fratello Vip, la confessione di Andrea Montovoli: "Sono stato in carcere"

Torna su
BolognaToday è in caricamento