Turni extra della Municipale, i vigili replicano a Merola: "Sbandierate assunzioni fantasma"

Sulle dichiarazioni di Merola a proposito della flessibilità degli orari, i vigili replicano: "Sbandierati 100 nuovi agenti quando le assunzioni sono 60"

"Siamo tanto convinti che Bologna abbia bisogno del Corpo della Polizia municipale di sera e di notte che gia' dagli anni '80 svolgiamo il servizio H24 per 365 giorni all'anno". E' la risposta che i vigili bolognesi mandano al sindaco Virginio Merola dopo le dichiarazioni rilasciate stamattina e dopo che la Giunta ha approvato la nuova disciplina delle attivita' del Corpo, che punta ad ottenere maggiore flessibilita' e maggiore copertura dei turni serali e notturni. Orari a parte, e' anche sulle assunzioni che i sindacati incalzano Merola: sui 100 nuovi agenti "sbandierati", ad oggi risultano una sessantina quelli effettivamente arruolati.

La replica e' affidata ad una nota firmata dai delegati di Fp-Cgil, Fp-Cisl, Uil-Fpl, Usb e Sulpl. Visto l'ulteriore "apprezzamento" rivolto dal sindaco Merola ai lavoratori della Polizia municipale, scrivono sarcasticamente i delegati, sono necessarie diverse precisazioni. A differenza di quanto sostiene il primo cittadino, l'organizzazione del Corpo "non e' ferma da 35 anni, dal momento che gia' nel gennaio del 2014- ricordano i delegati- abbiamo firmato un accordo economico (dove non andavamo a guadagnare un solo euro in piu') e normativo, oltre alla riorganizzazione del Corpo".

Per quanto riguarda l'ultima trattativa aperta, i lavoratori "hanno bocciato una proposta di accordo che le stesse organizzazioni sindacali avevano da subito ritenuto non soddisfacente- continua la nota- rifiutandosi di sottoscriverlo, ma responsabilmente invitando l'amministrazione a tornare per risolvere alcuni punti controversi, come da comunicazioni chiare ed inequivocabili" inviate dai sindacati al Comune.

Riguardo all'assunzione di nuovi colleghi, poi, si tratta di una provvedimento "necessario e non piu' rimandabile - scrivono i sindacati- in quanto l'eta' del Corpo e' molto elevata": eppure, tocca ricordare "che nel 2012 erano stati sbandierati 100 nuovi colleghi, poi scesi a 75; ad oggi, sono circa una sessantina gli assunti, ma si tenga conto che in questi tre anni circa 20 agenti sono andati in pensione o sono deceduti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Passando al tema degli incentivi economici, "una delle criticita'- ricostruiscono i delegati- era quello che non ci pareva etico e morale sottrarre una consistente parte di salario ai neo assunti". Infine, i vigili sottolineano che "i mezzi di servizio sostituiti avevano francamente oltrepassato la decenza operativa, tanto da essere piu' volte additati allo scherno del pubblico". E ancora oggi ci sono "numerosi veicoli che tornano piu' e piu' volte dai meccanici per la loro anzianita' di servizio e per il loro chilometraggio", si conclude la nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid -19: dove e come fare il test sierologico a Bologna

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Coronavirus, bollettino Emilia Romagna: +24 casi e ancora 8 decessi

  • Mercurio dà spettacolo: come e quando osservarlo a occhio nudo

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Torna su
BolognaToday è in caricamento