Ossessionato dalla sua psicologa: 40enne ai domiciliari

Cinque anni di telefonate, messaggi ed e-mail, foto osé e diffamazione. Dopo il divieto di avvicinamento, arriva l'arresto

Cinque anni di telefonate, messaggi ed e-mail una giovane psicologa/psicoterapeuta: è finito ai domiciliari un italiano di 40 anni, dopo le indagini condotte dal Compartimento di Polizia Postale e delle Comunicazioni per l’Emilia Romagna. 

La donna, che risiede a Bologna lo aveva avuto in cura per un periodo; le poche sedute effettuate erano state sospese proprio a causa dell'atteggiamento dell'uomo. Lo stalker ha iniziato quindi a perseguitarla con telefonate, e-mail e messaggi, inviati a ogni ora, con i quali chiedeva con insistenza di incontrarla per continuare la terapia. Non sono serviti i filtri e gli strumenti informatici che la donna aveva attivato per proteggere le caselle di posta elettronica e le utenze: il 40nne ha continuato a creare sempre nuovi account, arrivando anche ad inoltrare mail ai familiari, ai conoscenti e ai colleghi della vittima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante le sedute, all'insaputa della psicologa, aveva anche registrato i colloqui, che poi aveva continuato a riascoltare, citando più volte e morbosamente il contenuto nelle missive inviate alla sua vittima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 7 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus, mascherine gratuite: ecco come sarà la distribuzione in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, la Regione Emilia-Romagna dà tre milioni di mascherine gratis a tutti i cittadini

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 3 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus, la madonna di San Luca uscirà per benedire Bologna, pianura e montagna

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 4 aprile: i dati comune per comune

Torna su
BolognaToday è in caricamento