Lo Stato Sociale: dalla 'vecchia' al coro dell'Antoniano. E per loro il tifo del Tpo

Dopo il successo per gli show all'Ariston, dal centro sociale Tpo ricordano le battaglie comuni con la band: "Quando i nostri compagni erano ai domiciliari per aver difeso uno sgombero, erano con noi. Erano con noi anche per difendere Làbas"

Continua a dare spettacolo sul palco del Festival di Sanremo  Lo Stato Sociale. La canzone, tra critiche e consensi, comunque è orecchiabile e sicuramente spinge alle danze, complice anche la performance della scatenatissima 'vecchia che balla' (per parafrasare un verso della loro canzone, "Una vita in vacanza").

Dalla 'vecchia' ballerina alle giovani voci. Dopo la ballerina 83enne, Paddy Jones (anche entrata nel Guinnes dei Primati come ballerina più anziana di salsa acrobatica), ad affiancare la band bolognese dei cantanti d'eccezione: ovvero le giovani voci del piccolo coro dell'Antoniano. Un altro pezzetto della nostra città è così finito sotto i riflettori della città dei fiori.

I nomi degli operai Fiat sul petto. I testi delle loro canzoni affrontano tematiche socio-politiche e l'impgno e la "militanza" del gruppo non si ferma qui. Sotto ai riflettori - ad esempio - hanno anche portato la vicenda degli operai Fiat reintegrati dopo il licenziamento, dichiarato illegittimo, ma mai tornati in fabbrica, nonostante venga pagato loro regolare stipendio, come ricoda l'Ansa. La band si è infatti esibita con dei cartellino appuntati sulla giacca dove si leggevano appunto i nomi dei 5 metalmeccanici: Domenico, Marco, Antonio, Massimo e Roberto.

Sostegno agli attivisti Tpo. Anche in ambito locale, i membri dello Stato Sociale si sono esposti, ad esempio fiancheggiando gli attivisti del Tpo in varie occasioni, come ricordano dal centro sociale bolognese. "Con Lo Stato Sociale abbiamo da sempre condiviso pezzi di strada - si legge in un post sulla pagina Facebook del centro  - dal primo live al Tpo nel 2009 alla festa dopo il loro grande concerto al Paladozza. Quando i nostri compagni erano agli arresti domiciliari per aver difeso uno sgombero e cacciato i fascisti dalla piazza, loro erano con noi. Ed erano con noi anche quando migliaia di persone a settembre sono scese in piazza a difendere l'esperienza di Làbas".
Ora che è iniziata l'avventura sanremese - sottolineano dal centro sociale - "hanno voluto portarci un po' di Tpo, girando il video di una 'Vita in Vacanza' nel nostro centro sociale." 

 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Ripetitori e onde dei cellulari, lo studio del Ramazzini: "Tumori rari nelle cellule nervose"

  • Rivoluzione orari della 'movida', parte esperimento. Lepore: "Cercheremo di dettare una nuova tendenza"

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • Furto a San Lazzaro: "Sono entrati in pieno giorno e hanno fatto un disastro. Sono sconvolta"

  • Accoltellamento sul treno: due feriti, treni in ritardo

Torna su
BolognaToday è in caricamento