Arresto in stazione, sudorazione e dolori addominali: così è stato scoperto un "ovulatore" 26enne

Gli agenti lo hanno controllato poi hanno deciso di sottoporlo a esame radiologico

La Polizia Ferroviaria in servizio presso la stazione di Bologna Centrale hanno arrestato di un cittadino nigeriano, di 26 anni, per detenzione e trasporto di sostanza stupefacente. Il giovane, sceso da un treno in arrivo da Firenze, alla vista degli agenti ha tentato di allontanarsi velocemente dall'area della stazione. E' stato quindi fermato e accompagnato presso gli Uffici della Polizia Ferroviaria per accertamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'atteggiamento del ragazzo ha però insospettito i poliziotti. Visto il nervosismo, la sudorazione e i dolori addominali, hanno deciso di condurlo in ospedale per effettuare un esame radiologico, che ha dato esito positivo. La radiografia ha rilevato 13 ovuli termosaldati nello stomaco, 8 contenenti circa 90 grammi di cocaina e 5 contenenti circa 55 grammi di eroina. Dimesso dall’ospedale è stato arrestato e accompagnato presso la Casa Circondariale di Bologna a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 2 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus, la Regione Emilia-Romagna dà tre milioni di mascherine gratis a tutti i cittadini

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 3 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 31 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 4 aprile: i dati comune per comune

  • “Mio padre ha perso il lavoro e il frigorifero è vuoto, aiutateci": adolescente chiede aiuto al 112

Torna su
BolognaToday è in caricamento