Arresto in stazione, sudorazione e dolori addominali: così è stato scoperto un "ovulatore" 26enne

Gli agenti lo hanno controllato poi hanno deciso di sottoporlo a esame radiologico

La Polizia Ferroviaria in servizio presso la stazione di Bologna Centrale hanno arrestato di un cittadino nigeriano, di 26 anni, per detenzione e trasporto di sostanza stupefacente. Il giovane, sceso da un treno in arrivo da Firenze, alla vista degli agenti ha tentato di allontanarsi velocemente dall'area della stazione. E' stato quindi fermato e accompagnato presso gli Uffici della Polizia Ferroviaria per accertamenti.

L'atteggiamento del ragazzo ha però insospettito i poliziotti. Visto il nervosismo, la sudorazione e i dolori addominali, hanno deciso di condurlo in ospedale per effettuare un esame radiologico, che ha dato esito positivo. La radiografia ha rilevato 13 ovuli termosaldati nello stomaco, 8 contenenti circa 90 grammi di cocaina e 5 contenenti circa 55 grammi di eroina. Dimesso dall’ospedale è stato arrestato e accompagnato presso la Casa Circondariale di Bologna a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Scomparso nella notte, ritrovato morto in un campo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

Torna su
BolognaToday è in caricamento