Lavori in Strada Maggiore, Priolo: "Nessuna pista ciclabile ai Servi"

"La barriera in corso di installazione in Strada Maggiore e' stata da sempre concepita come soluzione per la protezione del Portico dei Servi" 

In Strada Maggiore non ci sara' nessuna pista ciclabile di fianco al Portico dei Servi. Almeno non a norma, anche se i ciclisti potranno continuare a percorrerla. A dirlo è stata l'assessore alla Mobilita' Irene Priolo, in una risposta all'interrogazione della 5 stelle Dora Palumbo, letta in aula dall'assessore Susanna Zaccaria in Question Time.

"La barriera in corso di installazione in Strada Maggiore e' stata da sempre concepita come soluzione per la protezione del Portico dei Servi - spiega l'assessore - in considerazione dell'elevata valenza architettonica del medesimo, nonche' della sua delicatezza strutturale.

Tale protezione e' stata inoltre individuata in sostituzione di una protezione con fittoni 'tipo Bologna' precedentemente installata allo stesso scopo". Prima dei lavori, ammette Priolo, "lo spazio interposto tra barriera e portico veniva talvolta utilizzato dai ciclisti, sia pure in assenza di una specifica segnaletica e regolamentazione, ritenendolo piu' sicuro della circolazione in carreggiata, in quanto scarsamente impegnato dai pedoni, che ovviamente preferiscono il camminamento sotto il portico a fianco".

Anche per il futuro, dunque, e' "plausibile ipotizzare che tale comportamento di pedoni e ciclisti possa continuare - afferma l'assessore- ma cio' non consente di identificare tale tratto come pista ciclabile ai sensi del Codice della Strada, per la mancanza di caratteristiche dimensionali e di collegamento a monte e a valle con altri percorsi". (Dire)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (14)

  • Allora se non è a norma perché la utilizzano? Erano meglio i vecchi fittoni!

    • La utilizziamo perché andare per strada è più pericoloso in strada maggiore. Ed è l'unica via percorribile in quella zona per spostarsi dal centro verso Mazzini.

      • Girare per le strade è pericoloso per tutti, pedoni, ciclisti, motociclisti, automobilisti, camionisti, ecc... il rischio zero non esiste, ma chissà perchè i ciclisti pretendono di viaggiare in tutta sicurezza, come se avessero più diritti degli altri. Dovete prendervi la vostra dose di rischi, come tutti.

        • va bene. da oggi tutti in SUV in centro anche per comprare il giornale. Che vinca il più forte.

        • Certo come no, un pedone o un ciclista corrono lo stesso rischio di un automobilista o di un camionista, molto logico! Prima di scrivere sarebbe meglio accendere il cervello caro mio ;-)

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapina con pistola in Galleria Cavour: aggredito orologiaio

  • Cronaca

    Rapina in Galleria Cavour, negozianti sgomenti: 'Non ce lo aspettavamo'

  • Cronaca

    Savena: malore a scuola per un 17enne, ricoverato in rianimazione

  • Cronaca

    Spaccata alla Farmacia Ponte Rizzoli: blitz a volto coperto, rubata la cassa

I più letti della settimana

  • La terra trema: scossa di terremoto avvertita a Bologna e provincia

  • Le vie di Bologna dai nomi più strani e il loro significato, che non tutti conoscono!

  • Auto parcheggiata all'incrocio, traffico in tilt e file di bus bloccati in centro storico

  • Lavoro per oltre 19mila posti, le aziende bolognesi alla ricerca di personale

  • Incidente a Castenaso: investito mentre attraversa la strada, morto pedone

  • Terremoto in Emilia-Romagna, altre scosse fanno tremare la terra

Torna su
BolognaToday è in caricamento