Pasquetta, boom di turisti sotto le Due Torri

Ieri sin dalle prime ore del mattino la fila verso al torre degli Asinelli si inoltrava dentro Strada Maggiore. I bolognesi hanno invaso anche Colli e giardini

Dati ufficiali è ancora troppo presto per averne, ma si può dire già che la pasquetta sotto le Due Torri sia stata dominata dai turisti in visita, stranieri e non. Sin dalla prima mattina infatti in molti, cappello in testa e cartina in mano, hanno affollato il crescentone e fatto la fila sotto la torre degli Asinelli.

La fila per salire in cima si snodava fin lungo Strada Maggiore inoltrata, mentre altre terrazze sulla città -San Petronio e San Luca- rimangono aperte anche se meno famose o meno accessibili. Per chi invece di città non ne poteva più ha cercato il verde nelle vicinissime prossimità della cinta muraria: presi d'assalto parchi e giardini. Oltre ai classici giardini Margherita, affluenza straordinaria anche a Talòn, Ca' Bura, e Villa Angeletti. Per chi, tra i 'locali' non se la è sentita di andare a vedere il mare di aprile, l'oasi verde di Monte Donato ha fornito rifugio, con vapori delle griglie che salivano copiosi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Proiettile bulgaro in una cava: Igor potrebbe esser il killer del metronotte

    • Cronaca

      Fine lavori, ecco la nuova Piazza Aldrovandi: 'Dal 6 maggio iniziative culturali'

    • Politica

      Primarie Partito Democratico: urne aperte domenica 30 aprile

    • Sport

      Atalanta-Bologna 3-2 | L'orgoglio non basta, decide Caldara

    I più letti della settimana

    • Crevalcore: travolta dal treno, muore una donna

    • Allarme bomba in Piazza Nettuno: fatto brillare zaino abbandonato

    • Incidente auto/moto sull'Adriatica: le vittime sono due bolognesi

    • Incidente a Castenaso: schianto in moto, morto 29enne

    • Incidente in A14: un morto, traffico bloccato

    • Ricerche killer di Budrio, medicine e accessi internet sotto la lente

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento