Martina Colombari indaga sulla Strage del 2 Agosto: giornalista per fiction

Terminate le riprese del film "2 agosto, i giorni della collera": in uscita al cinema in primavera, ripercorre la storia del terrorismo di destra e in particolare dei Nar

 "2 agosto, i giorni della collera" questo il titolo del film sulla strage della stazione di Bologna appena finito di girare. La pellicola, che dovrebbe uscire nelle sale cinematografiche in primavera, ripercorre la storia del terrorismo di destra e in particolare dei Nar.
Grande è l'attesa nella cittadinanza e soprattutto nei familiari delle vittime, curiosi di vedere come sia stato rappresentato il loro dramma, ferita ancora aperta e irrisolta. Risale infatti a pochi mesi fa l'iscrizione nel registro degli indagati di due nuovi nomi per la strage del 1980: dopo 31 anni ancora non si è fatta luce, nè si è messo il punto fine all'inchiesta.

A firmare la regia sono Giorgio Molteni e Daniele Santamaria, per la produzione di Telecomp Planet Film Production.  
Nel cast ci sarà pure l'ex Miss Italia, Martina Colombari, nei panni di una una giornalista che indaga sulla strage, nella quale ha perso un’amica.
Accanto alla bella romagnola reciteranno Gianluca Testa nei panni di Valerio «Giusva» Fioravanti e l’esordiente Marika Frassino nel ruolo di Francesca Mambro.
 

Potrebbe interessarti

  • Forno a microonde: fa veramente male alla salute?

  • Un faro in montagna? Esiste a Gaggio Montano

  • 7 alimenti che fanno ingrassare invece che dimagrire

  • Amanti del vinile? 4 imperdibili negozi a Bologna

I più letti della settimana

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Nuova rotta Ryanair: da Bologna a Kutaisi due volte a settimana

  • West Nile, zanzare positive a San Giovanni in Persiceto

  • Concorsi pubblici, Unibo cerca 57 amministrativi: c'è tempo fino al 5 settembre

  • Incidente sulla A14: scontro tra auto due morti e tre feriti

  • San Lazzaro, azzarda un'inversione e provoca incidente: incastrato dalle telecamere

Torna su
BolognaToday è in caricamento