Stupro in viale B. Pichat, minacciata con un coltello e violentata

Giovane lucciola aggredita ieri sui viali: dopo essersi appartata con un cliente, viene costretta con la forza ad un rapporto non protetto. Nei pressi una pattuglia, che accorre in soccorso e arresta lo stupratore

Una giovane prostituta rumena è stata violentata ieri, alle prime luci dell’alba, sui viali. A commettere lo stupro un quarantenne bolognese, che dopo essersi appartato con la ragazza a bordo della propria auto, avrebbe estratto un coltello da cucina (con una lame di 20 cm), minacciando la donna e costringendola a subire un rapporto non protetto.

Nel frangente transitava in zona una pattuglia di Carabinieri, che alla richiesta di aiuto della donna sono intervenuti immediatamente. Dopo aver proceduto ad una perquisizione sul posto, l’uomo è stato trovato con addosso il coltello da cucina ed una banconota falsa da 50 Euro. L’uomo, pertanto, è stato arrestato e dovrà ora rispondere oltre che del reato di violenza sessuale aggravata, anche del possesso della falsa banconota. Per la ragazza invece è stato attivato il previsto protocollo sanitario presso un locale nosocomio.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento