Tragedia a Castiglione Pepoli: si dà fuoco nel piazzale dell'azienda, muore a 40 anni

Il corpo gravemente ustionato ritrovato nel primo pomeriggio da un collega. Indagano i Carabinieri

Un uomo di circa 40 anni è stato ritrovato morto ustionato nel primo pomeriggio, a Castiglione de' Pepoli. Secondo le prime ricostruzioni dei Carabinieri di Vergato e Castiglione, sembra che il soggetto, impiegato in una azienda, si sia tolto la vita buttandosi del liquido infiammabile addosso e dandosi fuoco. 

Sul posto, in via Bolognese, sono arrivati oltre ai militari anche i vigili del fuoco e i sanitari del 118, ma per il 40enne, con pesanti ustioni su gran parte del corpo, non c'era più nulla da fare. Ancora non conosciuti i motivi del gesto, ma sembra che tutto sia da collocare nell'ambito personale. A trovare il cadavere per primo è stato un collega della vittima, nel piazzale retrostante l'attività.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Incidente a Imola: scontro con il camion, morto un ciclista

  • Monte San Pietro: anziano morto durante il trasporto in pulmino, indagini in corso

Torna su
BolognaToday è in caricamento