Tragedia a Castiglione Pepoli: si dà fuoco nel piazzale dell'azienda, muore a 40 anni

Il corpo gravemente ustionato ritrovato nel primo pomeriggio da un collega. Indagano i Carabinieri

Un uomo di circa 40 anni è stato ritrovato morto ustionato nel primo pomeriggio, a Castiglione de' Pepoli. Secondo le prime ricostruzioni dei Carabinieri di Vergato e Castiglione, sembra che il soggetto, impiegato in una azienda, si sia tolto la vita buttandosi del liquido infiammabile addosso e dandosi fuoco. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto, in via Bolognese, sono arrivati oltre ai militari anche i vigili del fuoco e i sanitari del 118, ma per il 40enne, con pesanti ustioni su gran parte del corpo, non c'era più nulla da fare. Ancora non conosciuti i motivi del gesto, ma sembra che tutto sia da collocare nell'ambito personale. A trovare il cadavere per primo è stato un collega della vittima, nel piazzale retrostante l'attività.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • A1 Bologna-Firenze: chiuso tratto "Panoramica" tra Aglio e Roncobilaccio

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, l'aggiornamento: rallentano i contagi. Bologna piange altri 4 morti

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus, aggiornamento della Regione: + 980 positivi in Emilia-Romagna, 4 nuovi decessi a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento