Pedonalizzazione, rivoluzione al via: T-days ogni weekend da maggio

Nella 'T' bandite auto, moto, bus. Il progetto porterà modifiche a tragitti autobus e nuove piazzole. Poi nuove piste ciclabili (tra cui la tangenziale per le bici sui viali) e nuovi parcheggi. ECCO COSA CAMBIERA'

Bologna arriva al giro di vite sulla pedonalizzazione del centro storico. Accelerata al progetto, come anticipato, già dal prossimo 12 maggio ci saranno le prime tangibili novità, con l'avvio dei "T-Days" ogni weekend e ogni giorno festivo. (Già dal 12 maggio avvio anche alle proteste da parte dei detrattori del progetto).
Sul tratto della cosidetta 'T' (via Ugo Bassi-Rizzoli-Indipendenza) bandite sì le auto, ma anche bus e moto, proprio come l'amministrazione comunale aveva già sperimentato in autunno. Il progetto comprende poi la costituzione di nuove piste ciclabili (tra cui la tangenziale per le bici sui viali), nuovi parcheggi (uno sotterraneo a Porta Saragozza), ampliamento di aree di sosta preesistenti (ad es Staveco), modifica tragitti autobus e nuove piazzole taxi.

"Oggi decidiamo di essere una città speciale, che fa quello che dice di voler fare. Dopo vent'anni Bologna va avanti come merita", ha esultato comunicando la nuova il sindaco Virginio Merola. Un progetto voluto fortemente dai cittadini (molto meno dai commercianti), come dichiara l'assessore alla mobilità Andrea Colombo: "Abbiamo ricevuto 1.500 risposte al nostro questionario sul progetto e la stragrande maggioranza ci chiede di andare avanti".

TAXI, MODIFICHE. Ma i T-days ogni fine settimana sono solo il tassello principale della piccola grande "rivoluzione pedonale" ha annunciato la giunta. I taxi, infatti, verranno spostati permanentemente in piazza Roosevelt .

BUS, MODIFICHE. La circolazione ordinaria dei bus sarà deviata lungo la radiale Irnerio-Mille-Marconi, mentre esordirà una nuova navetta (la 'T', ovviamente) che collegherà il parcheggio del Sant'Orsola con il centro storico, in una nuova fermata sotto le due torri.
Per venire incontro alle richieste di hotel e attività commerciali, le venti strade laterali che danno sulle assi della zona 'T', durante lo stop totale al traffico saranno percorribili per i taxi in entrambi i sensi per facilitare il trasporto di persone, merci e disabili.

RESIDENTI, ACCESSI. Infine Colombo ha confermato che allo studio c'é il cambiamento degli accessi per i residenti: "Sarà diviso per zone, per evitare che il diritto di accedere alla propria abitazione, che vogliamo tutelare, diventi libertà di girare per il centro storico". 

PEDONALIZZAZIONE, QUANTO CI COSTI? In un periodo di crisi e tagli forsennati, quanto graverà sulle casse del Comune questo intervento?"Fare i 'T-Days' permanenti costa la metà di renderli un evento straordinario, perché non dovremmo finanziare noi l'organizzazione delle manifestazioni collaterali", ha spiegato Colombo. Il parametro spese, quindi, si attesterà sulla metà dei 70.000 euro spesi in autunno per le prime sperimentazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto alle prevedibili critiche, constata l'assessore, "e' legittimo che rimangano delle perplessita', ma mettere d'accordo tutti non e' possibile".
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 29 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 30 marzo: contagi +412, 95 morti

  • Coronavirus: autocertificazione, ecco il nuovo modello. Scaricalo qui

  • Cornavirus Emilia-Romagna, bollettino 27 marzo: contagi +772, altri 93 morti

  • Coronavirus, A Bentivoglio le maschere da snorkeling diventano respiratori e protezione per i medici

Torna su
BolognaToday è in caricamento