Piazza San Francesco: primo test per la Ztl, residenti e commercianti divisi sull'utilità

Chi vive gli isolati ricompresi nel progetto di semipedonalizzazione non ha una opinione uniforme, divisa tra chi apprezza e chi ne vede ostacolo per gli affari

Da mercoledì 20 settembre 2017 è cominciata la fase di pre-esercizio delle telecamere ZTL in Piazza San Francesco, e commercianti e residenti hanno accolto la novità tiepidamente. Da un rapido giro di opinioni raccolto nelle vie attorno al perimetro della zona interessata, emerge un ritratto in chiaro-scuro.

"Penso sia stata una iniziativa positiva, che tra l'altro valorizza questa piazza, che hanno messo a posto molto bene", è il commento di un signore, mentre alcune commercianti e avvocati sono molto più dubbiosi, lamentando che l'accesso vincolato potrebbe far perdere loro una certa quota di incassi. Una commerciante va controcorrente: La Ztl? "Bologna è una città piccola, ci si può spostare anche a piedi e con la bici. No non vedo problemi con la mia clientela" commenta, una giovane.

Screenshot (486)-2

Imbufalito invece un altro avvocato, residente proprio dentro la Ztl: "E se voglio invitare amici a casa cosa devo fare? Segnalare la targa di chi devo incontrare? Ma per piacere, queste sono misure che vanno contro le più elementari norme di convivenza civile".

La zona interessata dal provvedimento, al centro di una discussione tra comitati di residenti di opposte posizioni,  comprende via de' Coltellini, via del Borghetto, via de' Marchi, Piazza San Francesco e via del Pratello (da Coltellini/Borghetto a Piazza Malpighi).

Nella zona, 24 ore su 24 e sette giorni su sette è vietato l'accesso alle auto e alle moto (sia motoveicoli che ciclomotori). La fase di pre-esercizio delle telecamere servirà a testare il corretto funzionamento del sistema e a informare gli utenti della strada del nuovo sistema di telecontrollo.

Da lunedì 23 ottobre 2017 partirà il sanzionamento automatico dei veicoli non autorizzati. Sono autorizzati a percorrere l'area i veicoli dei residenti, dei possessori di parcheggio privato, dei titolari di contrassegni specifici. In questi giorni sono in arrivo nelle case dei residenti e delle attività commerciali delle zone interessate le lettere con tutti i dettagli del provvedimento e le indicazioni su ciò che occorre fare per richiedere l'autorizzazione al transito veicolare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Incidente a San Lazzaro: 20enne investito sulle strisce

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Incidente a Sasso: scontro camion-corriera, passeggeri bloccati vicino il bordo della rupe

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

Torna su
BolognaToday è in caricamento