Sciopero a Telesanterno: mesi di stipendi arretrati, lavoratori in presidio

Una rappresentanza incontrerà i vertici dell'assessorato alle attività produttive in Regione. I sindacati: 'Situazione drammatica'

Nuova giornata di sciopero "per l'intero turno di lavoro" per i lavoratori di Gtv-Telesanterno e Publivideo2, che assieme ai colleghi di Telestense, emittente ferrarese appartenente allo stesso gruppo editoriale, domani saranno in presidio sotto la sede della Regione Emilia-Romagna e incontreranno i rappresentanti dell'assessorato alle Attività produttive.

L'astensione dal lavoro, che fa parte del pacchetto di 80 ore di sciopero approvato l'8 gennaio, è stata decisa, spiegano in una nota Slc-Cgil, Filcams-Cgil e Aser (Associazione della stampa Emilia-Romagna) dopo che nell'assemblea unitaria del 21 febbraio si è "preso atto della permanenza della drammatica situazione dei pagamenti degli stipendi, ancora in arretrato di numerose mensilità (quasi un anno) e dei mancati rimborsi Irpef", oltre che della "mancata risoluzione di nodi fondamentali come la grave carenza di personale nei settori strategici del gruppo editoriale e l'assenza di una prospettiva di rilancio credibile per il futuro delle società".

Da qui la decisione di "confermare all'unanimità lo stato di agitazione con blocco dello straordinario e di eventuali prestazioni accessorie" e di proclamare lo sciopero. A questo si aggiunge la "diffida all'azienda e alle aziende del gruppo dal sostituire i lavoratori in sciopero con altri dipendenti da una società collegata, come avvenuto in occasione dell'ultimo sciopero". Un atteggiamento che, concludono dal sindacato "riservandosi ogni iniziativa a tutela del diritto di sciopero", integra, come stabilito "dalla sentenza del Tribunale di Cassino del 25 maggio 2000, gli estremi della condotta antisindacale". (AMA/DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

  • Avvelenato e lasciato nel parcheggio va in coma e muore dopo 2 giorni: fermati due coniugi

Torna su
BolognaToday è in caricamento