Uccise la compagna per 'tempesta emotiva': tenta il suicidio in carcere, è grave

E' ricoverato in rianimazione a Ferrara. Aveva fatto discutere il dimezzamento della pena

Ha tentato il suicidio in carcere ingerendo dei farmaci. E' in come M.C. l'uomo di 57 anni, che ha ucciso l'ex compagna Olga Matei è ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Ferrara. 

Aveva fatto discutere il dimezzamento della pena della Corte d'Appello di Bologna con una sentenza che ha concesso le attenuanti anche per la 'tempesta emotiva' determinata dalla gelosia.

L'omicidio risale al 5 ottobre 2016: dopo una condanna a trent'anni in primo grado, la Corte d'Appello ha ridotto la pena a 16 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid -19: dove e come fare il test sierologico a Bologna

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Coronavirus, bollettino Emilia Romagna: +24 casi e ancora 8 decessi

  • Mercurio dà spettacolo: come e quando osservarlo a occhio nudo

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Torna su
BolognaToday è in caricamento