Terremoto 24 agosto centro-Italia: le raccolte fondi e generi di prima necessità a Bologna

Si sono attivate le raccolte fondi e di generi di prima necessità. Qui le info

Foto di repertorio

Mentre la Protezione Civile e i soccorrotori invitano a non recarsi sul posto per portare aiuti o gesti di solidarietà, si sono immediatamente attivate le raccolte fondi e di generi di prima necessità. Intanto sono attivi i numeri del contact center Protezione Civile 800840840. Per chi chiama dall'estero è attivo il numero +39 06 82888850. 

- Per sostenere le popolazioni colpite dal devastante terremoto, la Croce Rossa Italiana ha attivato una raccolta fondi dedicata. E’ possibile donare attraverso l’IBAN: IT40F0623003204000030631681 utilizzando la causale “Terremoto Centro Italia”. Informazioni e servizio donazioni: aiuti@cri.it - telefono 06.5510.

- Protezione Civile, numero solidale con collaborazione gestori telefonia: 45500 sms 2 euro

- Anci - Associazione Nazionale Comuni Italiani - coordina le iniziative dei singoli Comuni: i versamenti possono essere destinati al conto corrente intestato ad ANCI, con causale ‘Emergenza terremoto centro Italia’. Queste le coordinate IBAN: IT27A 06230 03202 000056748129

- Anpas - Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze: conto corrente per supportare le comunità colpite
IBAN : IT40 D033 5901 6001 0000 0145 550
INTESTAZIONE: ANPAS - ASSOCIAZIONE NAZIONALE PUBBLICHE ASSISTENZE
CAUSALE: TERREMOTO ITALIA CENTRALE
BIC (per bonifici dall’estero) : BCITITMX 

- Arci Nazionale: le donazioni vanno versate sul  conto corrente, intestato ad Arci  presso Banca Etica Scarl, IBAN IT 36 A 0501803200 000000000041,  indicando nella causale: “Terremoto Centro Italia”.

- 'Un aiuto subito'. E' possibile effettuare versamenti con bonifico bancario sul conto corrente 1000/145551 aperto appositamente presso Banca Prossima. I bonifici vanno intestati «Un aiuto subito - Terremoto in Centro Italia 6.0». L'Iban da utilizzare è il seguente: IT17 E033 5901 6001 0000 0145 551. I lettori saranno costantemente aggiornati sulla raccolta e sulla destinazione dei fondi (iniziativa LA7 e gruppo Corriere della Sera)

- JUST EAT Italia aderisce all’ondata di solidarietà per far fronte all’emergenza terremoto nel centro Italia.  
“Nelle giornate di venerdì 26 e sabato 27 Agosto - spiega Daniele Contini, Country Manager di JUST EAT in Italia - devolveremo 1 euro per ogni ordine ricevuto alla Croce Rossa Italiana. Le iniziative sono tante, e tutti stanno mostrando grande solidarietà. Il nostro network conta oltre 4.600 ristoranti affiliati e abbiamo pensato che devolvere anche solo una piccola parte dei nostri ordini, sia un modo per far partecipare davvero tutti: i nostri clienti che ordinano e mangiano attraverso il sito, e anche tutti i ristoranti nostri partner. Un gesto semplice con il quale vogliamo contribuire all’emergenza in maniera immediata.”

- CAI - Club alpino italiano apre raccolta fondi per le popolazioni colpite. Le coordinate bancarie per chiunque volesse contribuire a questo gesto di solidarietà sono: Conto corrente “IL CAI PER IL SISMA DELL’ITALIA CENTRALE (LAZIO, MARCHE E UMBRIA)” Banca Popolare di Sondrio – Agenzia Milano 21 - IBAN IT06 D056 9601 6200 0001 0373 X15. 

- PARTITO DEMOCRATICO. Sarà possibile attivare donazioni tramite il seguente  Iban IT 96 H 01030 0320000000 6365314 Bic: PASCITMMROM Causale PARTITO DEMOCRATICO RACCOLTA FONDI PER TERREMOTO – VIA S.ANDREA DELLE FRATTE 16. 00187 ROMA, oppure recandosi presso gli stand o i banchetti in allestimento presso le Feste dell’Unità su tutto il territorio nazionale dove sottoscrivere il versamento al suddetto Iban.

lnoltre, i gruppi parlamentari PD di Camera, Senato e dell’Europarlamento, hanno avviato una raccolta fondi tra i parlamentari democratici al fine di destinare ulteriori  risorse a sostegno delle popolazioni colpite.

- Gli incassi dei musei statali della prossima domenica 28 agosto saranno destinati ai territori terremotati". Lo dichiara il ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini invitando tutti gli italiani ad “andare nei musei in segno di solidarietà con le popolazione coinvolte”

BOLOGNA E PROVINCIA

- Caritas Bologna: conttare 051.221296 -  caritasbo.cda@chiesadibologna.it

- Comune di Bologna: attivata la raccolta fondi per inviare aiuti. Chi volesse contribuire può farlo attraverso il conto: IBAN IT69G0200802435000104428964.

La Comunità Islamica di Bologna invita i fedeli e i centri islamici ad impegnarsi nella campagna raccolta fondi promossa dalla Ong Islamic Relief: bollettino c/c postale 1020099568 - IBAN intestato a Islamic Relief IT66T0335901600100000018 776

- Emil Banca ha aderito alla campagna di solidarietà del Credito Cooperativo nazionale attivando una raccolta fondi tra soci e clienti, chiedendo ai propri dipendenti di donare ore di lavoro e agli amministratori il gettone di presenza. Emil Banca raddoppierà quanto verrà donato da dipendenti ed amministratori. La cifra raccolta andrà a finanziare un progetto di ricostruzione specifico, che sarà individuato in collaborazione con la Bcc di Roma (fortemente presente in quel territorio e con una filiale ad Amatrice) ed altri partner locali, e sarà consegnata direttamente da Emil Banca ad un soggetto sul territorio. Tutta la campagna di solidarietà, come avvenuto per l'iniziativa Emergenza Terremoto Emilia, sarà rendicontata. IT 71 L 07072 02404 K01017741960 Intestato a Terremoto 2016 Centro Italia

- RADIO BRUNO: Dopo il sisma in Emilia nel 2012, Radio Bruno mise in venidta le t-shirt "Teniamo botta": ne furono acquistate 70.000 e furono cosi'' raccolti 700.000 euro in favore delle popolazioni terremotate. Ora l'emittente ci riprova: lo slogan sulle t-shirt corrisponde all''hashtag "Noi con voi" e l'obiettivo, stavolta, è dare un contributo alla ricostruzione degli edifici scolastici di Amatrice. L''iniziativa è stata annunciata oggi nel corso della presentazione dell'evento conclusivo del tour 2016 di "Radio Bruno estate", che si terrà domenica a Bologna. 

- La Regione ha aperto un conto corrente unico regionale per la raccolta di fondi che saranno destinati alle esigenze delle popolazione e dei territori colpiti. Questo Iban e causale del conto corrente intestato a Agenzia Protezione Civile Emilia-Romagna: IBAN IT69G0200802435000104428964 - Causale: Emilia Romagna per sisma Centro Italia”.

- Calcio: Bologna e Torino: le maglie andranno all''asta la prossima settimana su eBay tramite la onlus Amo di Pescara. Il ricavato sarà utilizzato per interventi diretti sul posto in collaborazione con la Protezione civile, la Croce rossa e le istituzioni locali.

- “Un’Amatriciana per Amatrice”Anche i ristoratori si impegnano nella solidarietà: nella settimana tra il 12 ed il 18 settembre, a Bologna e in tutta Italia offriranno nel loro menu, in un giorno a loro discrezione, una amatriciana per la ricostruzione. Tutti i clienti che in quella giornata ordineranno il piatto, contribuiranno indirettamente a sostenere la ripartenza delle imprese delle zone colpite: l'importo pagato, infatti, verrà devoluto interamente dai ristoratori in un fondo (IBAN IT 23A 03127 03200 000000015000) finalizzato alla ricostruzione e al sostegno delle attività della ristorazione, del commercio e della ricettività dei comuni di Amatrice, Accumuli, Arquata del Tronto e Pescara del Tronto.

- Da ore 18 fino alle 20, per tutta la settimana, raccolta di beni di prima necessità per i terremotati all’occupazione abitativa di via Mario de Maria 5 alla Bolognina (traversa via Carracci).

Servono: Pannolini bimbo, pannoloni anziani, assorbenti donna, spazzolini da denti, dentifricio, carta igienica, salviette imbevute, saponette, olio, pasta, sale, zucchero, caffè, scatolame (tonno, legumi, pomodori), latte uht, latte in polvere, omogeneizzati, coperte, abbigliamento in buono stato.

- Punto di raccolta beni prima necessità per popolazioni colpite da terremoto al Circolo Arci via Polese 7/2 e via San Carlo 12/a. Dalle 18 alle 21 

- Punto di raccolta via Romagnoli 53  (fino a venerdi - con orari 06:45-20:00) 

Servono: coperte, vestiti di ogni genere, acqua, cerotti, bende, disinfettanti, prodotti igiene intima e personale, pannolini per bambini e anziani, latte in polvere, sacchi del rusco robusti e di grandi dimensioni.

- Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Bologna ha aperto un conto corrente dedicato alla raccolta fondi. Il conto è attivo presso la Banca Popolare dell’Emilia Romagna, filiale di Piazza di Porta S. Mamolo 1/2 (angolo via Paglietta), con iban IT34P 05387 02416 00000 2474 421, intestato al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Bologna “Per sisma Centro Italia 24.8.2016”.
avv. Giovanni Berti Arnoaldi Veli
(Circolare n. 111/2016)

- Làbas e il Tpo organizzano un centro di raccolta di beni di prima necessità in via Orfeo 46: "Siamo in contatto con le realtà del territorio e porteremo quanto raccolto nei centri di smistamento". La raccolta si terrà oggi dalle 17.00 alle 21.00 a Làbas, via Orfeo n°46, in concomitanza con il consueto mercoledì di mercato. Domani si svolgerà dalle 18.00 alle 20.00, sempre a Làbas.

Servono: alimenti a lunga conservazione, coperte, prodotti per bambini, prodotti per l'igiene personale, tende, torce elettriche. 

- A Castel San Pietro presso il Bar Boccio, Viale Terme, raccolta generi di prima necessità per i terremotati.

- A San Pietro in Casale, raccolta beni di prima necessità presso il Circolo ARCI Maccaretolo (Via G. Setti, 76) dalle 08:00 alle 23:00 tutti i giorni fino a sabato 3 settembre. Referenti: Mattia Polazzi 3485433371 - Fabio Varotti 3389500150 (solo SMS) - Diego Mazzanti 3277630348 - Alfredo Cionfoli 3389971433

- A Valsamoggia: attivi a partire dalla mattina del 26 agosto, 5 PUNTI DI RACCOLTA DI BENI DI PRIMA NECESSITÀ presso gli sportelli funzionali dei palazzi municipali di Bazzano, Castello di Serravalle, Crespellano, Monteveglio e Savigno.I beni, conferibili negli orari di apertura degli uffici (http://www.comune.valsamoggia.bo.it/index.php/contatti), saranno inventariati e consegnati alla Protezione Civile.

Servono: generi alimentari a lunga conservazione, pasta, scatolame, sughi pronti, etc, prodotto igiene, soperte e vestiti nuovi in particolare per neonati e bambini. 

- A Medicina raccolta beni di prima necessità da giovedì 25 Agosto fino a mezzanotte di venerdì 26 Agosto presso Bar distributore Eni, via S. Vitale Ovest 209 Medicina che fungerà da centro di raccolta fino a venerdì sera. 

Servono: Alimentari tipo zucchero, sale, olio, biscotti secchi, pasta, alimenti per celiaci, alimenti per bambini. Prodotti per l'igiene personale, indumenti possibilmente autunnali e o invernali pulite e/o sterilizzati. Coperte nuove e/o sterilizzate. Tutti prodotti raccolti saranno consegnati personalmente in accordi con la Protezione Civile in modo organizzato.  

- A Zola Predosa raccolta beni entro le 18 del 25 agosto presso la Ferramenta BADIALI SRL, via Risorgimento 238.

Servono: abbigliamento, generi alimentari , per maggiori informazioni visitare il sito della Protezione Civile. La merce verrà portata al "Social Log" di Bologna e da qui verrà consegnata alla Protezione Civile.
 

(Guida in aggiornamento)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid -19: dove e come fare il test sierologico a Bologna

  • Pianoro, tragico incidente lungo la Futa: morto un giovane motociclista

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Riaprono i confini, controlli serrati in autostrada: maxi-sequestro di Vespe rubate in A1

  • Tragedia a Loiano: travolto da un tronco, muore a 43 anni

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Torna su
BolognaToday è in caricamento