Terremoto Marche-Umbria-Lazio, Saliera: 'Riviviamo quel terrore, rabbia e disperazione'

La Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna: 'Vicini con la solidarietà e con fatti concreti'

Foto sito web

"A nome di tutta l'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna esprimo vicinanza, solidarietà e sostegno a tutte le popolazioni, agli amministratori e a ogni singola persona coinvolti e colpiti dal terribile terremoto che ha devastato l'Italia centrale: in noi è ancora vivo il dramma - la paura, la rabbia, la disperazione - del sisma che nel 2012 colpì ampia parte dell'Emilia centrale".

Lo scrive in una nota Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna, in merito al sisma che ha devastato ampie parti dell'Italia centrale questa notte e che ha distrutto interi paesi tra Lazio, Marche e Umbria. Le scosse sono state avvertite anche in Emilia-Romagna. 

"Oggi, vedendo le immagini di Amatrice, Pescara del Tronto, Accumoli e dei tanti altri Comuni devastati dal sisma, riviviamo quel terrore, quella rabbia e quella disperazione - continua Saliera - anche per questo siamo ancora più vicini, con la solidarietà e con fatti concreti, a quelle persone che oggi stanno vivendo in prima persona il dramma del sisma. A tutti loro la nostra vicinanza, la pietà e il cordoglio per i morti, e la speranza che, tutti insieme, anche questa volta sapremo rialzarci e ridare serenità alle nostre comunità". 

"L'Emilia-Romagna pronta a fare quanto necessario per aiutare da subito le popolazioni colpite dal sisma - ha detto il presidente della Regione Stefano Bonaccini - Purtroppo sappiamo bene cosa vuol dire affrontare una situazione di questo tipo. Metteremo quindi a disposizione la nostra esperienza per dare, già da ora, il nostro contributo per affrontare la situazione". 

"Siamo vicini alle popolazioni e ai comuni colpiti dal terribile sisma della notte appena passata" - ha detto il Presidente del Gruppo PD in Regione Emilia-Romagna Stefano Caliandro - in particolare ad Amatrice, Accumoli, Pescara del Tronto, che hanno subito le peggiori devastazioni. Impossibile - continua Caliandro-  non correre col pensiero a quanto accaduto qui nel 2012 e non riprovare le stesse sensazioni di paura e impotenza. Allo stesso modo tornano alla memoria i momenti terribili del terremoto dell'Aquila, anche quello ci svegliò nel cuore della notte". 
"Tutto il paese è già mobilitato per prestare i necessari soccorsi. – conclude - Una componente dell'Esercito è già partita e la Protezione civile sta organizzando gruppi di suoi volontari da tutta Italia. Dall'Emilia-Romagna ci stringiamo ai cittadini, alle amministrazioni, a chi sta prestando soccorso alle vittime e faremo tutto quanto nelle nostre possibilità per dare una mano nella ricostruzione che ne dovrà seguire".

"A nome dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna e della Lega Nord esprimo rammarico ma anche vicinanza, solidarietà e sostegno a tutte le popolazioni, agli amministratori e alle famiglie colpite dal terribile terremoto che questa notte ha devastato l'Italia centrale. In Emilia Romagna conosciamo purtroppo bene gli effetti di uno sciame sismico così distruttivo e il dolore, la paura e la rovina che si lascia dietro un tale disastro”. Così Fabio Rainieri, vice presidente dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna, si esprime in merito al sisma che ha devastato ampie parti dell'Italia centrale e che ha distrutto interi paesi tra Lazio, Marche e Umbria. 
 
“Amatrice, Pescara del Tronto, Accumoli, e tutti i Comuni colpiti dal sisma  sappiano che l’Emilia Romagna è loro vicina. Nel ringraziare i soccorritori e i volontari che da subito si sono messi a disposizione delle popolazioni colpite, assicuro che mi spenderò affinché sui territori giungano, oltre alla nostra solidarietà, al cordoglio per i morti e alla speranza per i feriti, aiuti concreti per ripartire di nuovo. Per questo – conclude - in giornata depositerò una risoluzione per impegnare la giunta a intervenire il prima possibile a sostegno delle popolazioni colpite”.

Il segretario del PD dell’Emilia-Romagna, Paolo Calvano, esprime la vicinanza alle popolazioni dei territori devastati dal sisma che ha colpito l’Italia centrale: “Il Partito Democratico dell’Emilia-Romagna esprime la propria solidarietà alle popolazioni dei territori colpiti dal drammatico terremoto di questa mattina. Siamo vicini a loro, ai familiari delle vittime e a tutti coloro che in queste ore si stanno adoperando senza sosta nella ricerca dei dispersi e per fornire i primi soccorsi - dice Calvano - ben consapevoli di quanto devastante sia un evento di questo tipo, ci stiamo attivando per mettere in campo tutte le iniziative di solidarietà e di sostegno possibili, coordinandoci con quelle che verranno attuate su scala nazionale sia dal PD che a livello istituzionale”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio di Vasco Rossi Lorenzo si è sposato: tutta la felicità in una foto

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

  • Piazzola sospesa per due giorni, gli ambulanti protestano

  • Funerale Giovanni Cremonini, in centinaia per l'ultimo saluto al babbo di Cesare

  • Esce di casa e non torna, trovato di notte nel fiume

Torna su
BolognaToday è in caricamento