Due anni dalla prima scossa di terremoto, Errani: 'Stiamo facendo il nostro dovere'

Il governatore e il capo della Protezione civile Gabrielli in Regione per una riunione del comitato sul terremoto. Assegnate 11 borse di studio e due sussidi ai figli delle vittime

"Siamo consapevoli che ci sono ancora tanti problemi, ma è giusto rendere conto di ciò che si è fatto". Così il presidente della regione Vasco Errani, commissario per la ricostruzione, nell'anniversario della prima scossa di terremoto che colpì l'Emilia nel 2012: "Non per dire che siamo stati bravi, ma per dire che stiamo facendo il nostro dovere". Il governatore e il numero uno della Protezione civile Franco Gabrielli, stanno presenziando in Regione ad una riunione straordinaria (aperta al pubblico) del comitato istituzionale sul terremoto nell'anniversario della prima scossa.

BORSE DI STUDIO. L'Assemblea legislativa regionale ha assegnato 11 borse di studio e due sussidi ad altrettanti ragazzi che hanno dovuto far fronte, oltre che alla gravissima perdita del familiare, anche alle conseguenti difficoltà' economiche. le 27 persone decedute in seguito alle scosse del 20 e del 29 maggio hanno lasciato figli iscritti alla materna, alle medie, superiori, all'Università.

Delle 11 borse di studio, sei, da 2.500 euro ciascuna, sono andate a tre studenti di scuola secondaria di primo grado (medie) e di tre studenti di scuola secondaria di secondo grado (superiori); due, da 2.000 euro ognuna, a due bambini della la scuola primaria (elementari) e una, sempre di 2.000 euro, a un bambino della materna. Una borsa di studio da 4.000 euro e' stata assegnata a uno studente universitario mentre 4.000 euro di sussidio sono andati a un ragazzo disabile. Queste dieci borse di studio e il sussidio sono già stati liquidati nei giorni scorsi, precisa una nota dell'Assemblea legislativa. Restano una borsa di studio da 2.000 euro assegnata a un bambino iscritto alla materna e un sussidio di pari importo per un bambino in età pre-scolare: entrambi gli atti verranno liquidati non appena sarà completato l'invio in Assemblea legislativa della documentazione richiesta. Complessivamente, il sostegno stanziato è di 31.500 euro, di cui 27.500 già liquidati.

(agenzia dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • "Appropriazione indebita": sequestrati 100 immobili a Bologna

  • Grande Fratello Vip, la confessione di Andrea Montovoli: "Sono stato in carcere"

Torna su
BolognaToday è in caricamento