Terremoto, soccorritori bolognesi nelle Marche: "Scene di panico e gente impaurita in auto"

Il Saer, Soccorso Alpino dell'Emilia Romagna, è stato chiamato per i sopralluoghi dopo le forti scosse di ieri: "Siamo partiti subito e sotto il diluvio abbiamo trovato paura e agitazione"

Foto Christian Labanti

Gli uomini del Soccorso Alpino dell'Emilia Romagna sono al lavoro da questa notte per le scosse di terremoto che da ieri sera hanno colpito un'ampia zona fra le Marche e l'Ubria e che sono state avvertite chiaramente anche a Bologna: a partire intorno alle 22.30 sei uomini della stazione Rocca di Badolo (insieme ad altri sei del Cimone, di Monte Falco e Monte Cusma) che si trovano in questo momento nei comuni di Visso di Macerata e Camerino, nella zona dell'epicentro delle scosse più forti. 

Quale lo scenario che avete trovato arrivando?

"Una pioggia torrenziale e una marea di persone che stavano nelle automobili, mentre altrettante affollavano le palestre - il racconto di Christian Labanti, Capostazione Rocca di Badolo - Tanto, tantissimo panico fra la gente. Dopo la chiamata ci siamo immediatamente mossi e siamo arrivati nel minore tempo possibile mettendoci subito al lavoro con i sopralluoghi". 

Fortunatamente pare non si siano vittime, tranne forse una persona morta per un attacco cardiaco dovuto verosimilmente allo spavento per le scosse...

"Sì. La 'fortuna' è stata che la prima scossa ha creato lo stato di allarme e provocato l'immediata evacuazione delle abitazioni. Se ciò non fosse avvenuto, probabilmente con la seconda scossa ci sarebbero state delle vittime".

Altra forte scosse anche nella notte. Voi eravate lì...

Intorno alle quattro di questa notte un'altra scossa particolarmente violenta ha fatto tornare la paura e anche noi, che ci trovavamo all'interno di una casa diroccata, ci siamo spaventati. Ora comunque la situazione è sotto controllo e ha fatto la sua comparsa anche il sole". 

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

Torna su
BolognaToday è in caricamento