Muniti di un 'disturbatore di frequenze', ladri svaligiano il negozio Tigotà

Furto a Medicina dove, grazie all'intervento di un agente libero dal servizio, i due predoni sono stati inchiodati alle loro responsabiltà

I Carabinieri della Tenenza di Medicina hanno denunciato un 29enne e un 31enne, rumeni, senza fissa dimora, per furto aggravato in concorso ai danni del negozio “Tigotà”, situato in via San Vitale Ovest.

I due soggetti  sono stati visti e fermati da un Agente della Polizia Penitenziaria, libero dal servizio, che si trovava con la famiglia nel locale per fare acquisti. All’arrivo dei Carabinieri, contattati dall’Agente, i due predoni sono stati identificati e accompagnati in caserma per ulteriori accertamenti e una perquisizione personale. Così è stato rinvenuto uno Jammer (strumento a batteria, dotato di antenne, usato come disturbatore di frequenze) con il quale   i due avevano eluso il sistema di antitaccheggio. Ritrovate anche diverse confezioni di cosmetici, nascosti all’interno di pantaloncini da ciclista che i due rumeni indossavano.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultraleggero precipitato ad Argelato: morto in ospedale il giovane pilota

  • Precipita con l'aereo, morto a 23 anni: chi era la vittima

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Perdita d'acqua in via Indipendenza, negozi allagati e disagi al traffico | VIDEO - FOTO

  • Musica a tutto volume nel condominio, i carabinieri gli staccano la luce

  • Al Maggiore primo intervento al mondo di asportazione di colon e fegato eseguito con robot

Torna su
BolognaToday è in caricamento