Scenario 'apocalittico' dalla Tangenziale: acqua a fiotti dalla "Torre Unipol"

Dalle finestre del grattacielo sparano getti assai vigorosi: questo lo scenario colto fin dalla Tangenziale. Curiosità e sbigottimento nei passanti: si pensa ad un allagamento, in realtà...

Dalla "terza Torre di Bologna" acqua a fiotti fuoriusciva stamattina dalle finestre. Getti assai vigorosi, quelli che zampillavano dal palazzone dell'Unipol in costruzione nei pressi del centro Commerciale Pianeta - Via Larga, ben visibili anche dalla Tangenziale. A segnalare l'accaduto alcuni passanti, che ci hanno inviato la foto pubblicata.torre unipol bologna acqua

Dalle prime informazioni riportate dai Vigili del fuoco, non c'è stato alcun incendio ad interessare la costruzione.
La causa, in un primo momento, sembrava piuttosto la rottura di alcune condutture dell'acqua, che avrebbero causato la perdita. Sul posto, infatti, nella giornata odierna era impegnata una squadra di lavori.

In seconda battuta è poi arrivata al spiegazione del custode dello stabile. Nessuna catastrofe in vista, ma un semplice test sui vetri degli ultimi piani della costruzione, supermoderni, per testare reazione a pioggia e sistema di pulitura. "Una prova particolare per testare le vetrate - ha specificato il custode - perchè il palazzo è tutto costruito con materiali particolari, volto al risparmio energetico e attenzione all'ambiente, tanto da essere rientrato nel 'Green Bulding Council". Insomma, un test interno dall'effetto scenegrafico e preoccupante ... da muovere facilmente curiosità e interrogativi nei passanti!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Esce di strada, l'auto finisce nel canale: c'è un morto

  • Ozzano, maxi rissa davanti a locale: spunta un coltello, 2 feriti

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento