Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Biglietterie Tper, Usb in presidio: "No a gara a lotti, stipendi e trattamenti diversi"

Mobilitazione dei lavoratori in vista dello sciopero del 7 settembre. Disagi e code in via Lame

 

Un'assemblea-presidio permanente per dire no alla gara d'appalto a lotti indetta da Tper per l'assegnazione del servizio biglietterie, e un'irruzione in consiglio comunale per parlare con l'assessora alla Mobilità Irene Priolo. È la mobilitazione indetta oggi da Usb in vista dello sciopero in programma il 7 settembre, dalle 11 alle 16.

"Tper ha sezionato in lotti la gara d'appalto per le biglietterie - spiega Sebastiano Taumaturgo dell'Usb-Lavoro - il rischio è che i lavoratori vengano assegnati a più società e quindi avranno trattamenti diversi, con contratti diversi, normative diverse e salario diverso. Noi chiediamo a Tper di mettere a gara il servizio in un unico lotto - continua - e di prolungare il periodo di assegnazione, oggi rinnovabile di un anno: qualsiasi azienda che partecipa alla gara, non avendo certezze a lungo termine sulla durata dell'appalto, assume lavoratori interinali o contratti a termine", conclude.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento