Operazioni di narcotraffico fino a 3 tonnellate, scatta maxi-sequestro da 1.5 milioni

Disarticolata organizzazione dedita al traffico internazionale di stupefacenti, ora scatta sequestro di beni mobili e immobili per l'uomo che era ritenuto a capo del gruppo

IMMAGINE REPERTORIO

Maxi sequestro di beni a seguito dello smantellamento di una organizzazione criminale dedita al traffico internazionale di droga.

Proprio in queste ore la DIA di Bologna ha eseguito infatti un provvedimento di sequestro emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Milano, per Marco Bernini, 53enne che è stato ritenuto a capo del gruppo. L'uomo si trova già agli arresti domiciliari, dopo la condanna del Tribunale di Bologna a 16 anni di reclusione nell’ambito della operazione “Double Game” che ha appunto portato alla luce il traffico illecito.

Tra i vari episodi - ricordano gli investigatori - significativo è quello del 2014 quando il 53enne importò in Italia oltre tre tonnellate di hashish dal Marocco.

Il sequestro odierno, svolta nelle province di Milano, Monza e Bergamo - zone di domicilio dell'arrestato - ha riguardato 11 immobili, tra fabbricati e terreni, 3 automezzi, e diversi rapporti bancari, per un valore di 1,5 mln di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Scomparso nella notte, ritrovato morto in un campo

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Lungo inseguimento in tangenziale e poi l'arresto: in auto la prova del furto

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Rifiuti, stop indifferenziata porta a porta: da oggi si usa solo la Carta Smeraldo

Torna su
BolognaToday è in caricamento