Maltempo e traffico, viali in tilt e bus in ritardo, Tper: 'Poche preferenziali'

La questione sollevata da alcune consigliere comunali. 'Con la pioggia, in massa sulle auto private'. Colombo: 'Ripristinare quella di viale Masini

La pioggia per il momento è cessata ma il traffico a Bologna è rimasto in tilt per buona parte della mattina. Difficile in particolare muoversi sui viali, con pesanti ricadute sui tempi dei bus. A segnalare il problema è stata anche la consigliera comunale Pd Isabella Angiuli, a cui Tper ha dato risposta attraverso il proprio profilo Facebook.

"Purtroppo- scrive l'azienda- Bologna ha poche preferenziali e il sistema delle circolari viaggia nel traffico urbano. In giornate di pioggia il traffico tende a congestionarsi rapidamente, sia per effetto della pioggia sia per il fatto che più persone del solito scelgono l'auto privata", e questo "condiziona anche a pioggia finita".

Maltempo: dopo il temporale Vigili del fuoco ancora al lavoro

In "giornate come queste, soprattutto se sono le prime d'inizio vero dell'autunno- precisa ancora Tper- situazioni di disagio sono tristemente inevitabili". Comunque, "a noi risulta che la situazione stia lentamente normalizzandosi". Ad Angiuli, che segnalava un "problema serio sulle circolari" ha risposto anche la presidente del Consiglio comunale Luisa Guidone: "Oggi mi sa che c'è un problema serio un po' dappertutto".

Meteo, le previsioni per il ponte dei morti

Anche l'ex assessore alla Mobilità Andrea Colombo chiede più corsie preferenziali a Bologna, dopo la mattinata difficile per i bus in particolare sulla linea circolare. "Mi auguro che terremo conto di queste situazioni nel nuovo piano della mobilità sostenibile: è l'ora- afferma Colombo- di essere coerenti e conseguenti, con scelte e provvedimenti concreti, agli obiettivi spesso enunciati in generale di preferenza per i mezzi pubblici e riduzione del traffico privato".

"Se vogliamo incentivare i cittadini a usare il trasporto pubblico e magari anche facilitare il lavoro degli autisti Tper, c'è bisogno di aumentare le corsie preferenziali in città, e non certo ridurle o aprirle al traffico privato", sottolinea il democratico, che torna a criticare le mosse del nuovo corso di Irene Priolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Tra le preferenziali eliminate un anno fa, ad esempio, c'è proprio quella in viale Masini, introdotta lo scorso mandato per velocizzare il 33: andrebbe al più presto rimessa e magari anche allungata in modo che in uno snodo cosi' decisivo la circolare possa superare le auto in coda e arrivare in orario in stazione". Se, poi, "vogliamo affrontare efficacemente il problema della congestione del traffico, causa primaria di rallentamenti e irregolarità per i mezzi pubblici di cui Tper e i suoi lavoratori non hanno colpe- conclude Colombo- bisogna che ci rendiamo conto che non esistono scorciatoie e che l'unica soluzione vera è ridurre la percentuale di utilizzo dell'auto privata in città". (Bil/ Dire)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid -19: dove e come fare il test sierologico a Bologna

  • Riaprono i confini, controlli serrati in autostrada: maxi-sequestro di Vespe rubate in A1

  • Pianoro, tragico incidente lungo la Futa: morto un giovane motociclista

  • Tragedia a Loiano: travolto da un tronco, muore a 43 anni

  • Maxi rissa in Piazza Verdi, volano pugni e bottiglie: "Un inferno mai visto prima"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, calo contagi e casi attivi: guarito oltre il 73% dei contagiati

Torna su
BolognaToday è in caricamento