Tram Bologna, Mazzanti (Pd) risponde ai comitati del 'no': 'Dette cose non vere'

Dopo le spettacolari proteste al Borgo e al Navile il capogruppo dem ribatte alle accuse, e chiede all'assessore di intervenire

Il Pd di Bologna controbatte ai manifestanti dei comitati che in via Matteotti hanno bloccato il traffico per protestare contro il progetto del tram. Da quel fronte arrivano "affermazioni palesemente non vere", dichiara il capogruppo dem in Comune, Claudio Mazzanti, chiedendo alla Giunta di reagire.

"Ogni manifestazione e' legittima purche' sia non violenta", premette Mazzanti, interrogando oggi in aula l'assessore Irene Priolo (che era assente). Ma sui giornali, continua il capogruppo, i contestatori hanno detto cose "non vere, basta vedere il progetto: che verrà chiuso l'incrocio Albani-Matteotti, la difficoltà di spostamento dei mezzi di soccorso, la mancata possibilità di attraversamento della strada da parte dei pedoni, la mancata tenuta statica del ponte di Galliera, la volontà dell'assessore Priolo di non incontrare alcuni commercianti della zona...".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Protesta dei 'No tram', Via Matteotti bloccata

E, continua Mazzanti, si potrebbero aggiungere "tantissime altre amenità". A Priolo, dunque, Mazzanti chiede "come intenda agire, visto che incontra e parla con tutti. Casomai facendo un'azione propedeutica per far vedere loro che le affermazioni che riguardano il Navile" sono "non vere". Per il consigliere Pd, serve "un momento di informazione, perché i pedoni continueranno a passare avanti e indietro e i mezzi di soccorso soccorreranno", assicura Mazzanti. Per quanto riguarda poi il ponte, durante i lavori dell'Alta velocità "fu già oggetto di interventi di consolidamento e risanamento- ricorda il dem- perché quel disgraziato progetto della metropolitana, che doveva passare tra il kiss and ride e il piano profondo, fu sbagliato. E, ironia della sorte, alcuni dei consulenti dell'attuale comitato sono quelli che fecero quegli errori e che in più ci hanno regalato il Civis". (Pam/ Dire)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 borghi medievali più belli nella provincia di Bologna

  • Basilica di San Petronio, la chiesa più grande di Bologna: 7 cose da sapere

  • Coronavirus fase 3 | Fiere, congressi, vacanze di gruppo e viaggi in auto: Bonaccini sigla nuova ordinanza

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Tragedia in Romagna: perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia, morta studentessa dell'Alma Mater

  • Prezzi case a Bologna: la mappa zona per zona

Torna su
BolognaToday è in caricamento