Troppi incidenti, studenti di agraria a scuola di trattore

Finanziati i corsi per i ragazzi: saliranno a bordo di un gommato e di un gingolato

Troppi incidenti nelle campagne, spesso mortali. Per questo la Regione Emilia-Romagna ha deciso di finanziare corsi per la guida del trattore già tra gli studenti delle scuole superiori. I corsi partiranno già in questo anno scolastico e coinvolgeranno 1.631 studenti degli istituti tecnici e professionali di agraria.

A disposizione, in base alla convenzione stipulata con gli istituti dalla Regione e le aziende Ausl dell'Emilia-Romagna, ci sono 200mila euro. "Abbiamo deciso di finanziare questo progetto perché riteniamo fondamentale che gia' dai banchi di scuola i ragazzi acquisiscano consapevolezza del problema degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali, che mostrano un'incidenza più alta proprio nel settore agricolo", spiega l'assessore regionale alla Sanità, Sergio Venturi.

"Dare insegnamenti di tipo pratico- prosegue l'assessore in una nota- rappresenta un passo fondamentale per conoscere, e in futuro prevenire, gli infortuni sul lavoro nel settore agricolo, di cui i trattori sono ancora i principali responsabili. Un'attività educativa e formativa, quindi, ma anche preventiva da indirizzare prioritariamente nei confronti dei giovani, che saranno i lavoratori di domani". I corsi saranno articolati in una parte teorica e soprattutto una parte pratica, con un modulo dedicato ai trattori a ruote e uno ai trattori a cingoli. (Bil/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Cade dalle scale mentre scende dalla Torre Asinelli: soccorsi sul posto

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Incidente a San Lazzaro: 20enne investito sulle strisce

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Lutto in città, se ne va la mitica 'Agnese delle cocomere'

Torna su
BolognaToday è in caricamento