Trekking in Appennino: a giugno apre la via Mater Dei

Sei tappe e 130 chilometri per riscoprire i santuari mariani. Sabato 18 maggio l'inaugurazione con un cammino a ritmo di samba

Foto agenzia dire

C'è un nuovo cammino da fare in Appennino. È la via Mater Dei: sei tappe, 130 km, nove comuni. Passando per  i principali santuari mariani della montagna. Il sentiero, percorribile e segnato da metà giugno, si aggiunge alla via degli Dei (che incrocia) e alla via della Lana e della Seta

Parte dal santuario di Santa Maria della Vita, nel centro di Bologna, e tocca San Luca, il santuario del Monte delle Formiche a Pianoro, il santuario della Madonna di Lourdes e quello della Madonna dei Boschi a Monghidoro, i santuari della Madonna della Neve e Madonna dei Fornelli a San Benedetto, il santuario di Boccadirio a Castiglione dei Pepoli, il santuario di Montovolo a Grizzana per concludersi al santuario della Serra di Ripoli.

Escursioni in Appennino: 50 itinerari

L'obiettivo è dare nuova linfa a comunità piccole, talvolta isolate, per certi versi trascurate, che possono trovare in questo tipo di turismo un'opportunità di futuro. Non a caso, la Curia di Bologna ci ha creduto fin da subito, come spiega don Massimo Vacchetti, responsabile Pastorale sport, turismo e pellegrinaggi dell'Arcidiocesi.

"L'idea è accompagnare le persone in questo cammino, perché il cammino di per sé ha una natura di conversione, anche se non ha un intento religioso. Vogliamo aiutare i parroci e quelle comunità montane perché  possano rivolgersi a questo nuovo tipo di fedeli, preparandosi ad accoglierli, anche cambiando gli orari di apertura dei santuari", spiega Vacchetti.

"La via Mater Dei è un cammino di speranza: si tratta di dare un orizzonte di speranza a questi territori", sottolinea Matteo Lepore, presidente della Destinazione Bologna e assessore comunale al Turismo. Il nuovo percorso sarà presentato ufficialmente sabato pomeriggio a Madonna dei Fornelli dall'arcivescovo Matteo Zuppi, da Lepore e dal sindaco del Comune di San Benedetto Val Di Sambro, Alessandro Santoni. 

Da Bologna a Prato: ecco la via della Lana e della Seta

Dopo il brindisi inaugurale, si partirà poi per un trekking musicale fino a Qualto, accompagnati dalla batucada brasileira dei Numa Boa. 

La via Mater Dei non offre solo luoghi di interesse legati all'architettura sacra, ma tocca località e testimonianze della bellezza naturale e paesaggistica dell'Appennino, dal contrafforte Pliocenico a Loiano, al mulino Mazzone di Monghidoro, fino al lago di Castel dell'Alpi e alla Flaminia militare, antica strada romana immersa nei boschi.

Il tracciato si snoda in parte su sentieri Cai con la segnaletica bianca e rossa, ma anche su percorsi con cartelli specifici. Sono una trentina, come spiega Walter Materassi, presidente della cooperativa di comunità Foiatonda, i punti di ristoro e accoglienza dove i viandanti potranno chiedere ospitalità nelle sei tappe del cammino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Faremo in modo che nei Comuni toccati dalla via, la filiera dell'accoglienza offra la possibilità di fermarsi e sostare", assicura il direttore di Ascom Bologna, Giancarlo Tonelli. Il simbolo della nuova via è una stella stilizzata che nel cristianesimo orientale simboleggia la Madonna: "Accompagnerà il nostro cammino", conclude don Vacchetti. (Fonte Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

Torna su
BolognaToday è in caricamento