Invalido con la bombola a bordo, si rifiuta di scendere: treno bloccato per ore e odissea per 600 persone

Un 70enne convinto solo dopo un pomeriggio di trattative. Passeggeri imbufaliti

Un treno gemello fatto venire da Milano, un'autoambulanza da Roma. Da tutta Italia si sono sentite le ripercussioni il caso che ha coinvolto un 71enne di Lecce, in viaggio sul Frecciarossa diretto da Torino al capoluogo salentino. Assieme a lui anche 600 persone, passeggeri del treno, protagonisti assieme all'uomo di una odissea che si è protratta per ore alla stazione di Bologna. Treno bloccato e viaggiatori imbufaliti, per il rifiuto del signore di scendere e farsi trasportare in altro modo a destinazione. Un calvario per tutti iniziato intorno a mezzogiorno e risoltosi solo alle 19.

Il problema? La voluminosa bombola di ossigeno, che serve al 71enne per respirare. Lui, che assieme alla moglie è salito sul treno veloce a Milano, sarebbe stato approcciato dai capotreno che gli avrebbero poi chiesto di scendere alla stazione più vicina, Bologna. Per il personale, quell'accessorio di supporto vitale era troppo ingombrante e rischioso (Si tratta di una bombola da decine di litri, ndr) da far viaggiare su un convoglio: del pari una soluzione sarebbe stata trovata ai due viaggiatori per proseguire il viaggio.

Il signore però non ne ha voluto sapere di scendere a Bologna, dove il treno si era fermato intorno a mezzogiorno, e lì è iniziato un braccio di ferro durato ore. Nel frattempo alcuni dei 600 passeggeri rimasti fermi sul binario hanno cominciato a mostrare evidenti segni di nervosismo. Sul posto, oltre al 118, sono arrivati anche gli agenti della Polfer, per mantenere sotto controlli gli animi.

Solo nel primo pomeriggio è arrivato un treno 'gemello', da Milano, che ha ricollocato i passeggeri e li ha portati a destinazione. Trenitalia ha annunciato che avrebbe provveduto al rimborso integrale dei biglietti a causa del ritardo.

Nel frattempo però le trattative con il 71enne si sono protratte ancora per diverse ore. L'uomo sembra abbia rifiutato qualsiasi soluzione alternativa, compresa la sostituzione della bombola con altre più piccole, che avrebbe trovato anche dal personale di Ancona. La situazione si è sbloccata solo quando il signore ha avuto in mano un foglio firmato dove si indicava che si sarebbe provveduto a trasportarlo in ambulanza fino al civico di casa sua. Il 71enne è stato quindi fatti scendere e caricato in ambulanza fino a destinazione.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

Torna su
BolognaToday è in caricamento