Casa in affitto al Saragozza: "Così hanno cercato di truffarmi sfruttando il nome di Airnb"

La Polizia postale: diversi i casi analoghi segnalatici . E Airbnb detta le regole per non farsi truffare

IMMAGINE REPERTORIO

Pensava di aver trovato un bell'appartamento, a una cifra ragionevole e una padrona di casa che presa dalla sua carriera medica avrebbe solo rimandato il momento della firma del contratto, ma in tutta onestà. Poi la consapevolezza che quella casa in affitto in via Francesco Albergati, zona Saragozza era l'esca per una truffa

Il racconto di Giulia ricostruisce passo passo la vicenda ed è utile, anche dai dettagli, per evitare che altri caschino nella stessa trappola ben costruita: "A seguito di una ricerca online per case in affitto su un sito sono stata contattata da una certa Dott.ssa Agostino, che mi ha proposto un bellissimo e curatissimo bilocale per 600 euro al mese, spese incluse. Dopo avermi inviato foto realistiche e descrizione accurata dell'appartamento, mi ha detto che lavora come medico di pronto soccorso in Svizzera (da poco le avrebbero fatto un contatto importante e si è dovuta trasferire velocemente) e che quindi per completare la prenotazione dovrò pagare un mese di affitto e due mesi di deposito cauzionale in anticipo sul sito Airbnb. Siccome lei non si trovava in Italia non sarebbe stato possibile effettuare una visita prima del pagamento, ma non appena confermata la prenotazione su Airbnb, mi aveva assicurato che si sarebbe presentata entro un paio di giorni per consegnare le chiavi e stipulare il contratto finale. Con una serie di email mi aveva spiegato molto dettagliatamente il procedimento da attuare per il versamento del denaro tramite la piattaforma".

Giulia infine fa sapere di voler segnare l'episodio soprattutto "per evitare che capiti ancora a qualcun'altro. Per il momento ho denunciato alla Polizia Postale i fatti attraverso il loro sito, ma conto di farlo anche personalmente mostrando tutto il carteggio fra me e la 'signora".

E la Polizia Postale di Bologna conferma altri casi analoghi: "Nell'ultimo periodo circa una decina, di cui un paio con modalità molto simili a quelle descritte in questa segnalazione. Ma i nostri non sono numeri che rendono l'idea della portata, visto che molti non denunciano poi formalmente, ma si limitano a evitare la truffa". 

Airbnb fa chiarezza

"Ogni giorno più di 2 milioni di persone nel mondo pernottano con Airbnb. Nonostante gli oltre 7 milioni di annunci disponibili, i tentativi di truffa sono estremamente rari e un team di assistenza è disponibile 24 su 24 a supporto degli ospiti - spiegano da Airbnb dopo aver letto la storia di Giulia -  Le prenotazioni in piattaforma sono sicure, ma è importante che sia i contatti tra host e guest sia i pagamenti avvengano sempre all’interno del nostro sito o dell’applicazione per smartphone, come indicato dai nostri termini di servizio. Airbnb infatti trattiene la somma al momento della prenotazione, riversandola al padrone di casa solamente 24 ore dopo l'avvenuto check in. E’ importante precisare che l’azienda non è in alcun modo collegata a siti esterni, e invitiamo a diffidare di email che chiedono di versare del denaro sfruttando il nome di Airbnb."

Come funziona la truffa

In sostanza i truffatori, non riuscendo ad adescare vittime sul sulla piattaforma di house sharing, cerca portali con controlli più leggeri, dove ad esempio le parti possono scambiarsi email o numero di cellulare e proseguire la trattativa privatamente. A quel punto viene usato fraudolentemente il nostro nome, magari delle email fasulle con il nostro logo, per tranquillizzare l'utente e convincerlo a inviare una caparra attraverso un money transfer oppure su un conto corrente, magari estero.

Case in affitto, 10 regole per evitare eventuali truffe

Abbiamo chiesto ad Airbnb come evitare truffe come quella descritta. La risposta sta in 10 regole d’oro.

<< SFOGLIA PAGINA PER CONTINUARE A LEGGERE >> 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

Torna su
BolognaToday è in caricamento