Truffe anziani: "parenti" chiedono soldi e gioielli, ma le nonnine non ci cascano

Il "bombardamento" di informazioni sulle truffe potrebbe aver sortito l'effetto sperato

Il "bombardamento" di informazioni sulle truffe potrebbe aver sortito l'effetto sperato. Ieri due donne anziane non sono cascate nel tranello e si sono rivolte alla Polizia.

Entrambi residenti nel quartiere Navile, rispettivamente in via Selva Pescarola e in via Erbosa, un'anziana, ha ricevuto una telefonata da una "nipote" che la pregava di prestarle ben 14mila euro. La seconda è stata contattata dalla "figlia" che, con un pretesto, le ha chiesto di mettere insieme oro e denaro. Le donne hanno riattaccato e hanno immediatamente chiamato il 113.

Furti, truffe e rapine agli anziani: in arrivo un call center dedicato

E' andata malissimo invece ad aprile a una 75enne che in via Zacconi era stata avvicinata da due sedicenti tecnici e che ci ha rimesso tra i 25mila e i 30mila euro.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

  • Funerale Giovanni Cremonini, in centinaia per l'ultimo saluto al babbo di Cesare

  • Castel San Pietro, litigi frequenti nel bar mal frequentato: giù le serrande per 7 giorni

  • Piazzola sospesa per due giorni, gli ambulanti protestano

  • Incidente a Budrio: schianto tra auto alla Riccardina

Torna su
BolognaToday è in caricamento