Ricerca, caccia ai finanziamenti: l'Ateneo di Bologna il primo in Italia

Primato nazionale dell'Università nostrana nei finanziamenti europei per la ricerca. Dal 2007 ad oggi l'Alma Mater ottiene quasi 55 milioni di euro, grazie alla sua politica di servizi a sostegno dei ricercatori

 L’Università di Bologna è il primo ateneo italiano e la seconda organizzazione del paese, dopo il Cnr (CONSIGLIO NAZIONALE RICRCHE),  per successo nella caccia ai finanziamenti europei per la ricerca. A rivelarlo è un recente documento di Brussel, basato sui progetti finanziati dall’Ue nel quadriennio 2007-2010.

L’Alma Mater, in particolare, è il 27esimo ateneo europeo in una classifica aperta da Cambridge, Imperial College di Londra ed Oxford. La seguono a distanza il Politecnico di Milano e l’Università la Sapienza di Roma entrambi 42°.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

55 MILIONI INCASSATI. Dal 2007 ad oggi l’Alma Mater di Bologna ottiene quasi 55 milioni di euro, risultato cui contribuisce, spiegano i vertici dell’ateneo, una sistematica politica di servizi a sostegno dei ricercatori nei rapporti con la Commissione europea e nella stesura dei progetti di ricerca.

Il Cnr è quarto nella classifica generale di tutte le organizzazioni europee, dietro a centri di ricerca francesi e tedeschi. Il Centro ricerche Fiat occupa l’ottantesima posizione, mentre per le aziende bisogna scendere alla 185esima, con D’Appolonia Spa, seguita da ST Microelectronics, e altre tra cui Alenia Aeronautica, Telecom Italia ecc.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Al fiume con gli amici, scompare tra i flutti: ragazzo trovato morto nel fiume Idice

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Spostamenti tra regioni in dubbio, Bonaccini: "Prudenza alta, si rischia la chiusura" 

Torna su
BolognaToday è in caricamento