Uomo ancora in protesta sulla gru di via Oberdan, negozianti: 'Siamo suoi ostaggi da 2 giorni'

A nulla sono valsi i tentativi di farlo scendere delle forze dell'ordine, sul posto anche loro da ieri. Tratto di Via Oberdan ancora chiuso: negozi difficilmente accessibili. Esercenti sbottano: 'Danni alle vendite. Scende lui, e saliamo noi sulla gru'

Dopo ormai oltre 30 ore, stamattina si trova ancora in cima alla gru il 43enne disoccupato, che ieri notte si è arrampicato sul macchinario all'interno di un cantiere in Via Oberdan minacciando di buttarsi nel vuoto. Non è la prima volta che l'uomo si rende protagonista di episodi del genere: lo scorso 23 settembre si era già inerpicato su quella medesima gru manifestando l'intenzione di falra finita perchè 'sono senza lavoro e senza casa", diceva. Questa volta il 43enne lamenta, tra frasi confuse, non essere stato trattato bene in ospedale.
A nulla, finora, sono valsi i tentativi di farlo scendere da parte degli uomini dei carabinieri e dei vigili del fuoco, sul posto anche loro da ieri. Dopo averlo imbragato con una cintura di sicurezza, avergli parlato cercando di farlo ragionare, li soccorsi hanno provveduto a passargli coperte, giubbotti e generi di conforto affinchè le lunghe ore passate lì in cima, con le rigide temperature della notte, non gli fossero fatali.

La strada intorno al cantiere, dove è posizionata la gru, rimane ancora chiusa, causando disagi ai negozi della zona, difficilmente raggiungibili dai clienti. E' bloccato infatti l'accesso al tratto di strada dal civico 7 di via Oberdan fino all’imbocco con via Altabella, qui i pompieri hanno posizionato un grosso pallone gonfiabile, come misura precauzionale.

Innervositi alcuni negozianti della zona, c'è chi lamenta: 'Siamo in ostaggio di questo soggetto da due giorni'. Il riferimento va alle vendite perse, perchè "i clienti non possono raggiungere i nostri negozi. Per noi un grosso danno, soprattutto se consideriamo che siamo nel periodo degli acquisti natalizi'.

Tra i negozianti penalizzati, c'è chi infine sbotta: 'Se continua così scende dalla gru lui e poi ci saliamo noi lì su a protestare'. Intanto alcuni esercizi commerciali per la mattinata odierna hanno preferito restare chiusi. Le forze dell'ordine provano a rassicurare gli esercenti dicendo che provvederanno a lasciar passare le persone che si dicono dirette ai negozi nell'area interdetta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 29 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 30 marzo: contagi +412, 95 morti

  • Coronavirus: autocertificazione, ecco il nuovo modello. Scaricalo qui

  • Cornavirus Emilia-Romagna, bollettino 27 marzo: contagi +772, altri 93 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento