Uomo nudo sulla statua del Nettuno: "tuffatore" fermato dagli agenti

Completamente nudo arrampicato sulla statua del Nettuno, in pieno centro e sotto lo sguardo sbigottito dei passanti: non si conosce la ragione del gesto esibizionista

La scena a cui hanno assistito i bolognesi che sono passati intorno alle 9.30 di questa mattina in Piazza Nettuno: un uomo completamente nudo (non è la prima volta) arrampicato sulla statua del Nettuno (guarda la GALLERY) che salutava come se stesse per compiere un "tuffo" (ECCO CHI E'). Poi l'intervento della Polizia Municipale e della Polizia: gli agenti l'hanno fatto scendere e lo hanno circondato. L'episodio viene segnalato anche su Facebook, dove qualcuno scrive che la reazione degli agenti forse è stata un po' troppo energica, visto che l'atto, del quale non sappiamo ancora nulla, suscitava comunque simpatia e visto che l'uomo era completamente nudo e dunque innocuo. Non siamo ancora a conoscenza infatti della ragione di questa "esibizione", ma la logica ci porta a collegare l'episodio ad altre manifestazioni pacifiche messe in piedi da persone che vogliono attrarre l'attenzione su di sè per ragioni legate a difficoltà economiche e disoccupazione.

"Non ho capito molto di ciò che urlava, ma ho capito che era disperato" scrive il consigliere 5 Stelle Massimo Bugani sul suo profilo Facebook, mentre si tratta di "Spettacolo poco educativo ...Un uomo nudo che ha preso la fontana per una piscina da tuffi" per la consigliera leghista Lucia Borgonzoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

Torna su
BolognaToday è in caricamento