Omicidio dopo furto a Bazzano, il tema sicurezza sul tavolo della politica

Il sindaco Ruscigno parla di gruppi di cittadini che stanno contattando l'amministrazione per mettersi a disposizione, mentre dalle opposizioni si chiedono più forze dell'ordine

Dopo il caso di Bazzano, dove il custode di una villa ha sparato e ucciso uno dei ladri che tentavano di forzare l'ingresso, sono tanti ora i cittadini che si offrono al Comune di Valsamoggia per dare una mano a presidiare il territorio. A dirlo è il sindaco Daniele Ruscigno, parlando oggi con la 'Dire' a margine di una conferenza stampa in Città metropolitana a Bologna.

"Non ho visto gente che si chiude in casa- afferma Ruscigno- ma la volontà di uscire e darsi una mano, senza scadere in facili soluzioni che non condivido assolutamente". In questi giorni, spiega il sindaco, "ho avuto moltissime richieste di collaborazione propositiva".

In Valsamoggia, ricorda, "abbiamo già una rete di controllo di vicinato. Ci sono 13-14 gruppi attivi, con circa 30-40 persone a gruppo. Noi mettiamo a disposizione un agente di Polizia locale per coordinarli e facciamo incontri di formazione". Proprio da queste esperienze "nuovi gruppi di cittadini mi hanno chiesto un incontro- afferma il sindaco- li vedrò venerdì. Capiscono la situazione, vedono lo sforzo di Forze dell'ordine e amministrazione e si mettono a disposizione per dare una mano nei controlli di vicinato".

Ma non solo. Hanno dato anche la disponibilità a utilizzare le immagini delle proprie telecamere di videosorveglianza "per infittire la rete" di controllo.

"Ora vedremo di capire come organizzarli- continua il sindaco- anche perché questo tema si risolve se si crea una rete di soggetti. Non ha senso un militare in ogni casa".

Ad ogni modo, in questi giorni sul territorio di Valsamoggia da parte delle Forze dell'ordine "sono stati aggiunti presidi locali. Ci sono altre pattuglie che tuttora fanno posti di blocco- sottolinea il sindaco- immagino anche alla ricerca di ulteriori elementi rispetto agli autori" del tentato furto in villa.

Il sindaco di Valsamoggia torna sulle sue dichiarazioni dei giorni scorsi. "Sono state parole a caldo- dice Ruscigno- che però volevano accendere una luce su questi anni di tante promesse e di poche cose concrete, a fronte di un quotidiano e straordinario impegno dei militari e delle Forze dell'ordine. Si fa con quello che si ha: tutti parlano di sicurezza, mentre in realtà siamo allo stesso punto di 20 anni fa".

A chiedere invece con forza "una presenza continuativa di 24 ore su 24" di forze dell'ordine sono i consiglieri comunali del Movimento 5 stelle, della Lega e di Civicamente Samoggia, che hanno presentato un odg per chiedere all'amministrazione guidata da Daniele Ruscigno del Partito democratico di attivarsi per ottenere un presidio h24, anche alla luce degli "ultimissimi fatti di cronaca".

Nonostante Valsamoggia sia il quinto Comune della Città metropolitana di Bologna per numero di abitanti (oltre 31.000) e abbia un'estensione di 180 chilometri quadrati, superiore "ai 140 chilometri quadrati della Città di Bologna", è l'unico Comune del Nord Italia di queste dimensioni a non avere "almeno un posto di polizia aperto h24", si legge nella nota conginuta.

Tuttavia, chiosano i consiglieri, le "problematiche di criminalità" generate dalla nascita del Comune unico "non corrispondono alla sommatoria di quelle dei cinque ex Comuni", ma sono "più complesse", e per risolverle non possono bastare i gruppi di vicinato. Anche perché, si ricorda nell'odg, in caso di emergenza notturna "le uniche risposte sono il servizio notturno della Polizia municipale ogni 4-5 giorni o i Carabinieri di Borgo Panigale, che dispongono di un'unica pattuglia a servizio di un'area vastissima".

Nell'odg, però, i proponenti mandano a dire a Ruscigno che "le responsabilità in materia di sicurezza e ordine pubblico sono anche dell'amministrazione locale, e in particolare del sindaco, che non può dichiarare 'il fallimento dello Stato' prendendosela sempre con gli altri, senza provare ad esercitare tutte le prerogative assegnate dalla normativa". Da qui la richiesta al primo cittadino e alla Giunta di "attivare tutte le azioni" per portare in Valsamoggia un presidio h24 delle Forze dell'ordine. (Ama/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Musica a tutto volume nel condominio, i carabinieri gli staccano la luce

  • Perdita d'acqua in via Indipendenza, negozi allagati e disagi al traffico | VIDEO - FOTO

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • Via de Carolis: esalazioni sulle scale, palazzina evacuata e dieci intossicati

  • Incidente a Castenaso: scoppia una gomma, schianto frontale e due feriti

Torna su
BolognaToday è in caricamento