Vasco Rossi contro i 'bagarini': i biglietti dei concerti saranno tracciabili

'E' nostro dovere combattere il fenomeno prima che dilaghi, abbiamo voluto dare un segnale di cambia-mento, il primo passo per una lotta alla vendita online di biglietti a prezzo maggiorato'

Saranno tracciabili per identificare chi specula risalendo all'acquirente. "Evento unico e irripetibile del 2017", così Vasco Rossi definisce il concerto di Modena Park del prossimo 1° luglio con tanto di festeggiamenti per i 40 anni di carriera.

Piatto goloso per i bagarini online che sarebbero già in fibrillazione, così il cantante ha deciso di lasciare Live Nation, accusato di sospetti legami con il "mercato secondario", acquistabili da Venerdì 27 gennaio, dalle ore 10, su Viva Ticket.

"Un innovativo concetto di biglietteria - si legge su Facebook - Ci siamo presi il tempo necessario per una decisione a mente libera e da indipendenti. Abbiamo optato per quella che è la più innovativa strada percorribile e ci dà le maggiori garanzie di trasparenza per la sua assoluta 'novità': il nostro partner per l'avventura di Modena Modena Park è BEST UNION, soggetto altro e totalmente nuovo ma già ben operante nel settore della vendita biglietti nel mondo. Affidando direttamente la biglietteria a VIVA TICKET, consentiamo l'ingresso di un nuovo polo di vendita. Anticipando quello che succederà, la fine di un monopolio che dopo decenni mostra i suoi punti deboli. Non siamo qui a raccontare che abbiamo sconfitto il 'secondary ticketing', noi non abbiamo il potere, né la pretesa, di oscurare Viagogo e i siti similari. Ma è nostro dovere combattere il fenomeno prima che dilaghi. Alle polemiche che si sono susseguite sulla questione, abbiamo voluto dare un segnale di 'cambia-mento', il primo passo avanti per una lotta attiva alla vendita online di biglietti a prezzo maggiorato".

"Una soluzione in grado di garantire la massima trasparenza - si legge ancora nel post - a vantaggio del consumatore e dell'artista, il quale in fondo, è la parte che rischia di subire il maggior danno. Ce l'abbiamo fatta in tempi rapidi, pensando al nostro pubblico in attesa della festa epocale, il 1 luglio prossimo, nell'immenso Parco Ferrari di Modena, studiato programmato e da oltre 2 anni. BEST UNION, società tutta italiana, con il circuito VIVA TICKET ci ha garantito la massima trasparenza. Basti pensare, per esempio, che i biglietti saranno tracciabili economicamente e quindi si potrà identificare chi specula risalendo all'acquirente, tra gli effetti positivi, ci sarà anche un risparmio di circa il 5% sull'acquisto dei biglietti. Come ulteriore garanzia, abbiamo chiesto la collaborazione di S.I.A.E. e delle principali Associazioni dei Consumatori, che avranno il potere di controllare ogni fase della vendita. Da ora in avanti, se qualcuno farà ancora compravendita dei nostri biglietti sui siti illegali, saranno esclusivamente speculazioni tra privati".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

Torna su
BolognaToday è in caricamento