Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Verde pubblico: giochi, fioriere, potature. Il Comune mette cinque milioni in più

Il nuovo strumento dell’accordo quadro accorperà tutte le attività, compreso il diserbo dei marciapiedi e la cura delle fioriere nel centro storico. Mezzo milione di euro all'anno in più per i giochi nei parchi

 

Manutenzione dei giochi per bambini nei parchi, diserbo dei marciapiedi, potatura dei rami secchi, cura delle fioriere nel centro storico. Sono solo alcune delle attività che il Comune di Bologna introdurrà grazie ad un aumento delle risorse destinate alla riqualificazione e manutenzione del verde pubblico.

Oltre cinque milioni di euro in più all'anno, di cui 500mila euro destinati alla manutenzione dei giochi per bambini nei parchi. 

"Rilanciamo la manutenzione del nostro verde grazie al bilancio - commenta il sindaco Virginio Merola -  un totale di 13 milioni all'anno per quattro anni per prenderci più cura del verde, soprattitto degli alberi a ridosso delle scuole, le aiuole del centro, le pulizia dei marciapiedi".

Rispetto all'attuale contratto di Global service verde si tratta di un aumento di oltre cinque milioni all'anno e dell'accorpamento delle attività in un unico strumento legato alla manutenzione ordinaria e straordinaria, volto anche a ottimizzare tempi e procedure.

Le novità riguardano sostanzialmente il diserbo dei marciapiedi (dopo la messa al bando del diserbante sarà fatto soltanto a mano o tramite prodotti sintetici consentiti), la potatura costante dei rami secchi degli alberi che si trovano nelle aree scolastiche, la realizzazione di spazi verdi nel centro storico, manutanzione delle fioriere presenti e la manutenzione periodica di alcune aree onde evitare fenomeni di degrado e incuria.

Già in programma, inoltre, un intervento di manutenzione e riqualificazione del Giardino San Leonardo in via Belmeloro. Come spiegato dall'assessore Alberto Aitini, si tratta di un progetto cofinanziato dalla Comunità ebraica e dalla John Hopkins University. 

"Riserviamo un occhio particolare ai bambini - aggiunge l'assessore alla manutenzione del verde pubblico Alberto Aitini - oggi i giochi nei nostri parchi sono 1200, ma aumenteranno sempre di più. Intanto ci occupiamo della manutenzione, poi ad esempio - continua - ne installeremo di nuovi anche alla Montagnola, dove continua l'azione di riqualificazione". 

L'accordo quadro che la giunta propone al voto del Consiglio Comunale andrà a sostituire il Global Service Verde il cui contratto è in scadenza nel mese di maggio 2019 con la possibilità di proroga per sei mesi, di cui l’Amministrazione intende avvalersi per indire la gara che porterà all'affidamento del nuovo appalto.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento