Meteo, fiume Reno in piena esonda a Vergato: strada chiusa e invasa dal fango

L'ondata si sta spostando a valle. Allerta meteo in vigore

immagine repertorio

Il fiume Reno è in piena e sta esondando in alcuni punti del suo percorso. E' di stamane poco prima dell'alba la prima segnalazione della piena a Vergato: in corrispondenza di via Lolli, vicino alla stazione dei treni della Bologna-Porretta, il fiume è esondato per un breve periodo, che però è bastato per portare fango e detriti in strada.

L'acqua è anche entrata in qualche garage e scantinato, per poi ritirarsi. Al momento la strada rimane chiusa e sno in corso lavori di pulizia e ripristino. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, ci sono la Polizia Municipale dell'unione Appennino coordinata a Vergato dal comandante Carlo Poletti, e i Carabinieri di Vergato.

L'ondata di piena era prevista, con l'allerta 'arancione' della Protezione civile a indicare possibili tracimazioni dei corsi d'acqua, rafforzati nella notte dalle piogge intense. Tra Gaggio Montano e Porretta è chiuso è stato chiuso il ponte che attraversa il torrente Silla, mentre una piccola frana sta interessando la Sp 632 a frazione di Molino del Pallone. Sulla line Bologna-Porretta, la situazione è monitorata dai tecnici Rfi: al momento il transito dei treni risulta regolare.

[Aggiornamento] La piena del fiume ha raggiunto Bologna, provocando allagamenti e inondazioni. La situazione aggiornata qui.

Potrebbe interessarti

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Ogni quanto vanno lavate le lenzuola?

  • Dermatologia: una bolognese premiata al congresso mondiale

I più letti della settimana

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Incidente mortale a Sasso Marconi: auto si scontra con un camioncino, bimbo di sette anni muore sul colpo

  • Ogni quanto vanno lavate le lenzuola?

  • E' morto Gianluca 'Gaz' Galliani: tastierista dei 'Gaznevada

  • Incidente a Funo di Argelato: schianto moto-furgone, un morto

  • Incendio in via Casoni: fiamme nella ex fabbrica officine Casaralta

Torna su
BolognaToday è in caricamento