Via Battistelli, comune vende ex alloggi Asp per due milioni

La vendita a una impresa locale. Già uffici comunali, vennero poi riadattati ad alloggi in transizione abitativa di emergenza

Il comune di Bologna ha venduto gli ex alloggi popolari di emergenza di via Battistelli. Il prezzo di vendita è stato di 1920mila euro e gli spazi, ex uffici del comune ristrutturati ad apprtamenti destinati ad allogi di transizione abitativa di emergenza, sono stati venduti alla Idb investimenti, con sede in via Riva Reno. La cifra -fa sapere Palazzo D'Accursio- andrà nelle casse comunali per le opere pubbliche in programma.

La porzione di condominio venduta, 1.500 metri quadrati su due piani, fu liberata dagli uffici comunali dopo il trasferimento in Piazza Liber Paradisus. Nel 2011 l’asta per la vendita andò deserta. Poi la parentesi di assegnazione ai programmi di emergenza abitativa,  fino all'agosto dell'anno scorso, quando il programma fu chiuso, suscitando le proteste dei comitati per il diritto alla casa e dei sindacati di base. Oggi, la notizia dell'avvenuta vendita.

“Ringrazio gli uffici dell’Amministrazione – dichiara l’assessore comunale al patrimonio, Matteo Lepore – che hanno seguito questa lunga vicenda consentendo una chiusura positiva così come richiesto da tanti cittadini della zona”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

  • Incidente tra Bologna e Zola: scontro scooter-Suv, morto il centauro

Torna su
BolognaToday è in caricamento