Finti addetti Hera spruzzano gas urticante e derubano anziana

Una sostanza apparentemente usata per convincere la signora di una 'imminente esplosione'

Un'altra truffa con furto ai danni di anziani è andata a segno nel weekend. Sabato scorso infatti, gli agenti di Polizia e squadra mobile sono dovuti intervenire in via Bellacosta, assieme ai Vigili del fuoco.

E' stato il genero a chiedere l'intervento delle forze dell'ordine, con la ormai certezza che la propria suocera, una donna di 80 anni originaria di Forlì, fosse stata raggirata e derubata dei valori custoditi in una cassaforte tenuta in abitazione.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti, sarebbero stati due finti addetti Hera a intimare alla signora di aprire tutti i rubinetti dell'acqua, con la scusa di una fuga di gas. Per rafforzare le loro richieste i ladri non si sarebbero risparmiati a usare un gas, probabilmente uno spray urticante, per fare aprire anche la cassaforte alla 80enne. Non si conosce l'esatto valore di quanto trafugato. La presenza della sostanza ha fatto arrivare anche i Vigili del fuoco e il 118, sospettando l'aerosol di sostanze ben più pericolose, allarme poi rientrato. In un'altra occasione invece, un analogo furto in abitazione è andato a segno, ma con una tecnica differente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto a fuoco, morta giovane donna e Porrettana chiusa al traffico per ora

  • Indagine sugli adolescenti bolognesi: l'80% ama la città, ma emergono aspetti 'preoccupanti'

  • I 10 eventi da non perdere questo weekend

  • Maxi furto al bar: si finge acquirente e ruba 200mila euro di diamanti

  • Nike chiude la sede di Casalecchio: per 30 dipendenti il trasferimento è l'unica via

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

Torna su
BolognaToday è in caricamento