Eroina in via Belle Arti, parlano studenti e commercianti: ''Pere in pieno giorno? Qui è la regola'

Uno studente racconta di accendini presi in prestito per 'cucinare' la dose, mentre al bar hanno rinunciato a vendere alcuni prodotti per evitare problemi. Una residente: 'Disagio fortissimo, ma non sono violenti'

La questione la chiarisce bene una residente, mentre passeggia sotto i portici davanti alla biblioteca 'Walter Bigiavi": "Disturbo non ne recano, ma è chiaro che il disagio è fortissimo". In via Belle Arti non sono affatto stupiti di quanto successo qualche giorno fa, documentato dalla segnalazione di una lettrice a Bolognatoday: una persona che si inietta droga, in pieno giorno. 

"Non è solo ieri, queste cose capitano tutti i giorni" ribadisce Emanuela, che lavora in una nota copisteria della strada. "A volte davanti il negozio ci siamo ritrovati rigurgiti, stagnola, e qualche siringa". Sull'identikit del tipo di persone che sono solite abusare di sostanze tra via Belle Arti e via del Guasto Emanuela è categorica: "Giovani e meno giovani, italiani e stranieri. Ma di soldi ne hanno, per quel che vedo io".

"Scavalcano dal giardino del Guasto, e si vanno a fare" commenta una custode della sede distaccata dell'Accademia di Belle Arti in via del Guasto, che aggiunge: "Da quando hanno chiuso il giardino la situazione è peggiorata". In un bar all'angolo troviamo invece un ragazzo dietro il bancone che spiega: "No, non danno fastidio, a volte litigano, ma finché se la prendono tra loro... però noi abbiamo tolto le birre economiche e le schede telefoniche dalla vendita, per non 'attirarli'". (GUARDA IL VIDEO)

"Di sicuro -continua il barman- le chiusure anticipate dei locali e le ordinanze antirumore peggiorano la situazione, perché -spiega- gli avventori faranno pure fracasso, ma non ti lasciano solo con questa gente. Tenga conto che ci sono ragazze che preferiscono non uscire di casa dopo una certa ora". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Morto in solitudine, gli amici si mobilitano per trovare i parenti: "Ivan se lo meritava"

  • Incidente sulla Statale: schianto tra auto, morta una donna

  • 130 kg di droga sequestrati, raffica di arresti: base logistica a Castel Maggiore

  • Corticella: perde conoscenza sul bus 27, poi gli insulti e le minacce

Torna su
BolognaToday è in caricamento